Fitopatologie

Ragnetto rosso comune o bimacuiato

Identificazione dei sintomi

E' un Acaro estremamente polifago la cui attività viene svolta su piante erbacee, ortive ed ornamentali, sia in serra che in pieno campo. Gli adulti sono piccoli acari di colore rosso-arancio, rosso mattone ed i maschi sono più piccoli delle femmine; le forme giovanili sono giallastre. Il danno è determinato da tutte le forme mobili, si manifesta sulle foglie prima una perdita di lucentezza della pagina superiore prima di necrotizzare.

Ciclo biologico

Sverna allo stadio di femmina adulta fecondata. Compie mediamente 8-10 generazioni all'anno mentre in serra si ha una continua attività con un numero di generazioni, tra loro sovrapposte, che determinano infestazioni di tipo epidemico.

Lotta

E' sia di tipo chimico che biologico. Gli interventi chimici con acaricidi devono essere limitati perché la lotta contro questi ragnetti, divenuta sempre più specifica, ha eliminato gran parte dei suoi nemici naturali in caso di effettiva necessità possono essere eseguiti interventi esclusivamente con finalità curativa con alcuni prodotti quali: - Benzoximate; - Azociclotin; - Fenzon; - Propargite; - Dicofol. La lotta biologica è attualmente possibile, specialmente in serra mediante l'utilizzazione di un Acaro Fitoseide: il Phytoseiulus persimilis.