Fitopatologie

Mosca dell'asparago (Platyparea poeciloptera)

Descrizione dei danni arrecati

Sono importanti quando la larva si sviluppa e raggiunge 1 mm. Ogni galleria scavata impedisce la circolazione della linfa, per cui l' alimentazione della pianta è difettosa. Ciò comporta un indebolimento progressivo della radice che diventa incapace, nel giro di tre anni di emettere nuovi germogli. In effetti la radice secca sul posto.

Descrizione fisica

  • Adulto: da 6 a 7 mm. Testa gialla, torace grigio chiaro con 3 linee longitudinali nere, zampe grigiastre, ali traversate da una larga banda bruna a zigzag. Addome nero, leggermente velllutato, con bordi paralleli nel maschio, allargati verso il centro nella femmina.
  • Larva: da 7 a 9 mm. Cilindrica, bianca. All'estremità posteriore del corpo, placche brune che avvolgono 2 stigmate e terminano con 2 denti.
  • Pupa: da 7 a 8 mm. Marrone chiaro, immobile.

Ciclo biologico

1 generazione annuale. L'adulto appare verso metà aprile, fine maggio. Periodo di volo da3 a 5 settimane. Non bottina mai ma aspira le goccioline della rugiada e della pioggia. L'accoppiamento e la deposizione delle uova hanno luogo dopo la schiusura. La femmina depone le uova fecondate nei giovani germogli con l'aiuto del suo ovopositore. La larva si nutre scavando delle gallerie all'interno del turione. Al termine del suo sviluppo si riaccorcia di un terzo, si inspessisce, indurisce la sua pelle e forma una pupa. La pupa resta in diapausa fino lla primavera, all'interno degli steli e dei loro ceppi rimasti a terra.

Descrizione biologica

  • Longevità dell'adulto: da 4 a 24 giorni a seconda della temperatura. Temperatura ottimale dai 20 ai 25 °C. È poco attivo se la temperatura è inferiore ai 15°C.
  • Fecondità: da 25 a 30 uova. Uova: durata dell'evoluzione dai 2 ai 10 giorni.
  • Larva: durata dello sviluppo dai 20 ai 30 giorni.