Fitopatologie

Cecidomia del ribes nero (Dasineura Tetensi (rbsaamen))

Descrizione dei danni arrecati

I danni consistono in un increspamento goffratura, e malformazione delle foglie; a ciò si accompagna la torsione dei germogli, la cui crescita risulta rallentata. I danni sono gravi nei vivai e nelle pianatagioni giovani. Sono state constatate differenti sensibilità a questo individuo: in effetti le coltivazioni del gruppo "Golia" sono più attaccate delle altre.

Descrizione fisica

Adulto: da 1,5 a 2 mm. Torace brunastro, addome giallo miele con bande dorsali nerastre. Uova: deposte in gruppi da 4 o 5 unità; ciascuno misura da 0,25 a 0,30 mm x 0,07 mm, colore biancastro. Larva: all'inizio bianca successivamente leggermente arancione. Misura da 2 a 2,5 mm. Ninfa: 2 mm, vive in un bozzolo tessuto nel suolo ad una leggera profondità.

Ciclo biologico

Cisono 2 o 3 generazioni annuali, dal mese di aprile al mese di agosto; qualche volta può esserci anche una quarta generazione a spese di coltivazioni il cui sviluppo si protrae nel mese di settembre. L'apparizione degli adulti in primavera, in aprile coincide in generale, con gli inizi della fioritura. Gli altri adulti (imago) si producono alla fine del mese di giugno e alla fine di luglio primi di agosto.

Descrizione biologica

L'unica pianta ospitante è il Ribes nero. - Uova: sono deposte nei ripiegamenti delle foglie più giovani e non ancora aperte. Larva: la durata dello sviluppo è di 10 - 12 giorni. Inverna e passa lo stadio di ninfosi nel suolo in un bozzolo tessuto da lei stessa. Ad ogni generazione, una parte di larve entra in diapausa in un bozzolo sotterraneo, le altre passano allo stadio di ninfosi e sono l'origine degli adulti che generano una nuova generazione. Il numero di larve che entrano in diapausa cresce di generazione in generazione. Tutte le larve della terza generazione entrano in diapausa.