Fitopatologie

Tripidi (Frankliniella occidentalis, Thrips minutissimus)

FATTORI DI RISCHIO

  • Condizioni meteorologiche molto siccitose e calde in pre-fioritura.
  • Assenza di flora erbacea sottofilare.
  • Trattamenti erbicidi poco prima della fioritura.

MISURE AGRONOMICHE

  • Attuare una difesa chimica rispettosa degli organismi utili.
  • Non pacciamare nel periodo della fioritura.
  • Non utilizzare erbicidi in fioritura.

CONTROLLO E SOGLIA DI INTERVENTO

  • Con l'ausilio dei pannelli collosi blu è possibile controllare la comparsa dei tripidi (Frankliniella occidentalis).
  • Anche il controllo visivo dei fiori può dare indicazioni utili per decidere il comporta­mento da tenere.
  • Se in fioritura si osserva frequentemente la presenza di tripidi (2 individui/mazzetto fioraie) è opportuno prendere in considerazione l'opportunità di effettuare un tratta­mento.

DIFESA DIRETTA

  • Tranne che durante la migrazione delle api è possibile sfruttare l'azione collaterale dei prodotti a base di spinosad, quali Laser, 20 ml/hl o Tracer 120, 80 ml/hl.
  • Durante la fioritura si possono utilizzare prodotti a base di tau-fluvalinate, meno pericolosi per le api (es. Klartan 20 EW, 30 ml/hl).
  • I prodotti contenenti tau-fluvalinate sono piretroidi sintetici, dannosi per i fitoseidi. Se vengono impiegati contro i tripidi, nel quaderno di campagna bisogna riportare come bersaglio principale "ricamatori della frutta" e come effetto secondario "tripidi".
Fonte: beratungsring.org