Fitopatologie

Balanino delle castagne (Curculio elephas)

Identificazione dei sintomi

E' un Curculionide di colore grigio-brunastro con il corpo ricoperto da una leggera peluria; è caratterizzato da un lungo e sottile rostro. La larva è apoda, biancastra e carnosa. I danni sono provocati sia dagli adulti che dalle larve: gli adulti provocano dei fori mentre le larve scavano delle gallerie. Le castagne infestate si riconoscono sia per la buccia opaca che per la maggior leggerezza.

Descrizione dei danni arrecati

I frutti attaccati cadono prematuramente. I danni sono molto vari a seconda delle varietà del castagno.

Lotta

La lotta segue gli stessi criteri indicati per la Cydia splendana.

Descrizione fisica

Adulto: da 6 a 9 mm., da giallastro a grigiastro, ricoperto da una spessa pubescenza. Il rostro è gracile e fortemente incurvato, quello della femmina è più lungo del corpo. Larva: 15 mm, apode, spessa, incurvata, corpo bianco crema, testa bruna.

Ciclo biologico

Sverna come larva nel terreno. In primavera si impupa e dopo 7-15 giorni dallo sfarfallamento si ha l'accoppiamento, nel mese di settembre-ottobre le larve abbandonano il frutto e penetrano nel terreno per svernare. Compie una sola generazione all'anno.

Ciclo biologico

Una generazione annuale. La larva avendo invernato in diapausa passa allo stadio di ninfosi alla fine di giugno; gli adulti appaiono nei mesi di maggio-agosto e alla fine di settembre nel sud della Francia.

Descrizione biologica

Questo individuo è infeudato al Castagno e alle Querce (Quercus). Adulto: appare agli inizi dell'autunno e si alimenta per una settimana; poi, la femmina depone una o più uova nelle castagne o nelle ghiande. La fecondità è media: 40 uova. Uova e larva: lo sviluppo embrionale e larvale dura dai 35 ai 40 giorni. La larva perfora successivamente il frutto per abbandonarlo, per nascondersi nel suolo a 7 - 8 mm di profondità. Questa si costruisce una cella di terreno nella quale inverna e nell'estate successiva passa un periodo di ninfosi.