Fitopatologie

Nematode degli agrumi (Tylenchulus semipenetrans)

Descrizione dei danni arrecati

Gli alberi attaccati mostrano inizialmente una mancanza di vigore seguita da una sclerosi, poi da una caduta delle foglie e potrebbe esserci anche un disseccamento delle estremità dei rami. Questi sintomi si sviluppano molto lentamente, per questo motivo a questa malattia è stato dato il nome di " lento declino" (slow decline). Gli alberi, i più colpiti non producono più.

Descrizione fisica

La femmina adulta, estremamente piccola, è generalmente osservata sullo strato di una radice piccola sotto forma di un piccolo sacco che termina a punta, se la larva dalla quale essa proviene è fissata da poco tempo. Quando essa è più vecchia, questa è nascosta in seno alla massa delle uova deposte, che formano un ammasso di 0,5 mm di diametro.

Ciclo biologico

Il ciclo dura da 6 a 8 settimane e la fecondazione non sembra obbligatoria. È una specia molto polifaga che, inoltre, può sopravvivere fino a 30 mesi in assenza della pianta ospitante.

Descrizione biologica

Piante ospitanti: principalmente gli Agrumi, ma anche la Vite e l'Olivo. Le uova si schiudono qualche giorno dopo la deposizione e dal secondo stadio larvale, possiamo distinguere le larve maschio dalle larve femmine. Le larve maschio acquisiscono la maturità sessuale, vivono come ectofiti e, senza crescere nella taglia, dondo vita a maschi sprovvisti di stiletti che non si nutriscono ma possono sopravvivere nel suolo per più mesi. Le larve femmine vivono in ectophytes poi penetrano a metà della radice. Le cellule che circondano la testa del Nematode sii trasformano in nutrimento. La parte posteriore della femmina resta all' esterno della radice, si flette e si gonfia. La deposizione (un centinaio di uova) avviene in un sacco gelatinoso che agglomera particelle di terra.