Fitopatologie

Punteruolo della medica (Hypera postica)

Descrizione dei danni arrecati

Le larve del Punteruolo si alimentano a spese dei germogli e sono nocivi notamente alle colture dell'Erba medica (semenza).

Descrizione fisica

  • Adulto: da 4 a 6,5 mm, oblungo, convesso da bruno a nerastro, ricoperto da squamelle bifidi. Protorace appena più lungo che largo, con 3 bande chiare formate da peli bifidi. Rostro 3 volte più lungo che largo.
  • Uova: da 1 x 0,5 giallo poi bruno chiaro.
  • Larva: 10 mm, verde chiaro con una sottile linea dorso longitudinale bianca.

Ciclo biologico

1 generazione annuale con 2 periodi di deposizione (autunno e primavera), differenti a seconda delle regioni. Le deposizioni autunnali costituiscono la frazione più importante della discendenza. L' invernazione può essere fatta sotto forma di adulto, di ninfa, di larva o di uovo ( in caso di deposizione tardiva).

Descrizione biologica

  • Piante ospitanti: le Leguminose, notamente l'Erba medica.
  • Adulto: il giovane adulto vola dall'inizio dell'estate e si nutre rodendo le folgie e i germogli delle Leguminose. La deposizione comincia in autunno e prosegue nella primavera seguente, dopo un periodo di invernazione: le uova sono deposte in piccole cavità fatte dalla femmina alla base degli steli dell'Erba medica.
  • Fecondità media da 600 a 800 uova, il cui sviluppo embrionlae dura da 15 giorni a 2 mesi a seconda della temperatura. La giovane larva si muove verso i germogli dove essa si nasconde e si alimenta. In seguito, diventata più grande, consuma i lembi fogliari graffiando le nervature. Al termine della sua crescita, passa alla ninfosi in una culla molle tessuta sulle foglie.