Fitopatologie

Apione del trifoglio (Apion trifolii)

Identificazione dei sintomi

L'adulto è di colore nero con femori e tibie delle zampe anteriori di colore giallastro. Le larve apode sono biancastre. I danni sono causati dagli adulti e dalle larve. Gli adulti compiono erosioni sulle foglie. Le larve si nutrono degli ovari.

Descrizione dei danni arrecati

I danni degli adulti sulle gemme e sulle giovani foglie sono di poco conto, ma quelli imputati alle larve possono colpire il 40% della raccolta dei grani del Trifoglio.

Lotta

E' di tipo agronomico e chimico. La lotta chimica si esegue solo in presenza di gravi infestazioni e può essere effettuata prima dell'apertura dei fiori. I prodotti da utilizzare sono: - Endosulfan; - Carbaril; - Malation; - Fosalone; - Azinfos-metile.

Descrizione fisica

  • Adulto: lungo dai 2 ai 3 mm; il suo colore è nero brillante. Il rostro è allungato e ricurvo.
  • Uova: giallo verdastre, molto piccole (0,5/1,5mm).

Ciclo biologico

Sverna come adulto nel terreno. Nella primavera gli adulti si accoppiano. Le larve raggiunta la maturità si impupano e all'inizio dell'estate sfarfallano gli adulti. Questi originano una seconda generazione. Compie pertanto due generazioni all'anno.

Ciclo biologico

Esiste una generazione l'anno. A partire dal mese di aprile gli adulti che hanno invernato escono dai loro nascondigli in maniera scaglionata. La deposizione delle uova cessa quando si ha la piena fioritura. La pratica della potatura potrebbe ostacolare lo sviluppo delle larve ma in tal caso la deposizione delle uova ricomincerebbe dopo 20/25 giorni dalla potatura, con la riapparizione di uno stadio favorevole della pianta.

Descrizione biologica

  • Piante ospitanti: le Leguminose e notoriamente le colture porta sementi del Trifoglio violetto.
  • Adulto: questo Apione si alimenta del fogliame del Trifoglio che è attaccato a piccoli morsi. Nato da una larva d'autunno, egli acquista la sua maturità sessuale dopo l'invernazione, nella primavera dell' anno seguente. La femmina depone nei capitoli del Trifoglio i cui fiori non sono ancora aperti. Questa scava un foro con il suo rostro e depone le sue uova esclusivamente alla base di uno dei fiori. Le uova si sviluppano in 8 giorni. Le larve si alimentano a spese dei semi in corso di formazione, eventualmente degli organi floreali. Ogni larva distrugge dai 7 agli 8 semi in media. Questa si nasconde nei capitoli attaccati. Crisalidi: si sviluppano anch' esse in 8 giorni.