Fitopatologie

Eriofide del nocciolo (Phytocoptella Avellanae (nalepa))

Descrizione dei danni arrecati

Questo roditore provoca importanti diminuzioni nella raccolta. I germogli attaccati cominciano a deformarsi da settembre, ingrandiscono e le scaglie esterne si aprono e muoino. I germogli destinati a dare fiori femmine, sembrano essere i preferiti nell'invasione.

Descrizione fisica

Bianco, piccolo, 0,3 mm di lunghezza, con numerose tergiti e sterniti.

Ciclo biologico

In primavera, le femmine abbandonano i germogli deformati (galle), per invadere le giovani foglie e deporre. Le larve si sviluppano liberamente e si trasformano in adulti in giugno luglio, prima di invadere i nuovi germogli delle gemme dell'anno. In autunno ed in inverno, gli adulti di moltiplicano.

Descrizione biologica

Comune nel Nocciolo selvatico, e su altre varietà coltivate. Colpisce le pareti cellulari delle pieghe interne dei germogli annuali che, da settembre, cominciano ad ingrandirsi e deformarsi.