Fitopatologie

Aleirode delle serre (Trialeurodes vaporariorum)

Descrizione dei danni arrecati

Questo Aleirode è responsabile de danni molto gravi; prevalentemente di linfa, emissione di melata e formazione di fumaggine. Su una foglia di Fagiolo possiamo arrivare a contare fino a 2000 larve ciascuna capace di produrre 20 gocce di melata in un' ora. I Pomodori colpiti sono improponibili sul piano commerciale. La specie può anche trasmettere virosi.

Descrizione fisica

  • Adulto: misura circa 1mm, il colore è giallo molto chiaro; gli alati quasi orizzontali al riposo, sono ricoperti da una pruina cerosa di un bianco puro. Le uova di forma approssimativamente conica, sono lunghe circa 0,25 mm. Quando vengono deposte hanno un colorito bianco giallastro che nel giro di due giorni diventa grigio violaceo. Hanno un corto pedunculo, incassato nelle cellule epedermiche. Le larve hanno un colore verde pallido, sono piatte a forma di Coccinella. Al quarto stadio misurano circa 0,8 mm. Il pupario è biancastro a forma di piccola botte ovale; ornato da uno strato ceroso marginale, porta dorsalmente dei tubi cerosi lunghi, a volte assenti su alcuni ospitanti.

Ciclo biologico

  • L'invernazione passa sotto tutti gli stadi. Nel Nord questo Aleurode sopravvive essenzialmente nelle serre su piante occasionali ed in estate su piante da esterno situate nelle prossimità immediate. Più a sud, gli adulti possono ugualmente passare tutto l'inverno su piante occasionali poste fuori dalle serre, se le condizioni climatiche non sono troppo rigide. La riproduzione ha luogo tutto l'anno quando le condizioni sono favorevoli; si sovrappongono molte generazioni. In condizioni ottimali , 21 - 24°C il ciclo si completa nel giro di 3 settimane.

Descrizione biologica

La specie è molto polifaga, capace di vivere su 249 specie di vegetali. Attacca soprattutto gli ortaggi, ed in particolare la Melanzana ed il Pomodoro, le Curbitacee, ed anche delle piante ornamentali. Nei paesi a clima freddo troviamo questo Aleirode solo nelle serre; nelle regioni meridionali lo incontriamo all'aria aperta sulle piante coltivate e su quelle a crescita spontanea. Gli adulti si posizionano sulla sommità della pianta, sugli organi più giovani e se disturbati spiccano rapidamente il volo. La femmina può deporrepiù di 300 uova nel corso della sua vita che dura dalle 3 alle 6 settimane. Le uova deposte sono sistematein circolo sulle foglie lisce mentre su quelle pelose non hanno una sistemazione regolare ma sono sparpagliate. Le uova deposte hanno un colorito brunastro e generalmente si schiudono dopo 9 giorni ad una temperatura din 21°C. Le larve, nuove nate, passano un breve periodo di mobilità prima di installare il loro stileeto nel tessuto fogliare per valimentarsi. Questo per la durata di 3 stadi. Successivamente cessano di alimentarsi, mutano e dimorano per circa 18 giorni nel pupario. La riproduzione di questi Aleirodi è partenogenetica.