Fitopatologie

Cerambice del nocciolo (Oberea linearis)

Descrizione dei danni arrecati

La costruzione della galleria circolare all' interno del Nocciolo si accompagna alla formazione di una protuberanza ad anello, e porta, in autunno il disseccamento del ramo e la sua conseguente frattura.

Descrizione fisica

Adulto: da 11 a 16 mm di lunghezza; interamente nero molto stretto. Antenne molto corte, e non lunghe come il corpo. Protorace bombato, zampe e base delle epipleure color giallo chiaro. - Larva: 20 mm bianca.

Ciclo biologico

1 generazione ogni 2 anni. La larva non esce dalla sua galleria ed ivi subisce 2 periodi di invernazione. Dopo la seconda invernazione passa allo stadio di ninfosi in aprile e gli adulti appaiono in maggio giugno.

Descrizione biologica

  • Questa Cerambice si sviluppa a spese del Nocciolo, più raramente del Noce, del Carpine (Carpinus betulus), dell'Ontano (Alnus), e del Salice (Salix).
  • Adulto: appare in primavera. La femmina depone le sue uova isolatamente sulla corteccia dei rami dell'anno degli alberi - ospitanti. Larva: questa costruisce una galleria a sezione circolare, perpendicolare alle fibre del legno; la galleria è in seguito orientata dal basso verso l'alto, (verso l'estremita' delle branche) e può raggiungere una lunghezza di 20 cm. La larva inverna nella galleria poi, nella primavera successiva, fora una galleria discendente: alla fine dell'autunno si confeziona una nicchia all' interno della base del ramo nella quale passa di nuovo allo stadio di ninfosi.