Fitopatologie

Tortrice dei piselli (Cydia nigricana)

Descrizione dei danni arrecati

Ogni bruco danneggia fino a 6 grani ma 1 o 2 soltanto vengono rosicchiati in maniera più forte. Da evidenziare anche la perforazione dei grani, la presenza di bruchi e la lordura che comportano dalla parte delle industrie conserviere, il rifiuto commerciale dei piccoli piselli attaccati.

Descrizione fisica

  • Adulto: 15 mm di apertura alare.antenne lunghe,. Ali anteriori di colore bruno olivastro più o meno scuro con dei riflessi giallo ocra che presentano sui bordi delle macchie bianche e gialle.
  • Larva: il bruco bianco giallastro misura al suo completo sviluppo da 13 a 18 mm di lunghezza. Testa e placca toracica bruno chiare.

Ciclo biologico

1 generazione annuale. Agli inizi di maggio il bruco abbandona il suo bozzolo di invernazione, si crisalida in un bozzolo leggero sulla superficie del suolo e passa alla ninfosi. La schiusura ed il volo delle farfalle verso le colture di Piselli cominciano alla fine di maggio, e coincidono con l' inizio della fioritura e proseguono fino a luglio.

Descrizione biologica

  • Piante ospitanti: i Piselli, la Cicerchia (Lathyrus pratensis, Lathyrus odoratus), la Veccia (Vicia cracca, Vicia sativa) il Trifoglio, la Lentichia.
  • Adulto: ricerca rifugi non ventilati a vegetazione densa. È attivo nel pomeriggio, quando la temperatura supera i 17°C. la deposizione si scagliona dai 5 agli 11 giorni dopo la nascita dell'adulto. la femmina depone da 1 a 3 uova sulle stipole, sulle fogliole o sui baccelli.
  • Uova: durata dell'evoluzione embrionale da 1 a 3 settimane a seconda delle temperature.
  • Larva: il bruco passa prima un breve periodo in movimento (1 giorno) prima di penetrare in un giovane baccello. Lo sviluppo larvale dura dai 18 ai 30 gg, poi la larva abbandona il baccello e migra nel suolo dove tesse un bozzolo fatto da particelle di terra agglomerate e nel quale poi inverna.