Fitopatologie

Cecidomia rossa della fienarola (Dasineura Poae Mhle)

Descrizione dei danni arrecati

Spighe i pannochie hanno un apparenza normale; le larve installate all' interno del fiore si nutrono a spese degli organi florali: queste impediscono anche la formazione dei grani. Ne risultano dei grani o delle spighe sterili, soprattutto nella semenza delle Graminacee molto anziane.

Descrizione fisica

Adulto: misura dai 2 ai 2,5 mm di lunghezza. Il corpo è sottile e porta delle lunghe zampe. L'addome è distintamente separato dal torace. - Larva: da 2 a 3 mm di lunghezza. E' apoda, desprovvista di capsule cefaliche definite, il suo apparato boccale è molto ridotto. Da notare la presenza di una spatola sternale più scura nel primo segmento del torace.

Ciclo biologico

Il volo degli adulti comincia con il germogliamento delle pannochie della Fienarola (dalla fine di maggio agli inizi di giugno). La più alta densità di popolazione è raggiunta più avanti del periodo di fioritura, e si mantiene per la durata di circa 6/8 giorni. Appena le piante hanno completato il germogliamento, la densità di popolazione degli adulti diminusce. Un'apparizione massiccia può prodursi in seguito a condizioni climatiche caratterizzate dal mantenimento, il giorno, da una temperatura di 25°C per la durata costante di 15 ore e, la notte, da una temperatura che non scende più in basso dei 5°C. Il volo e la deposizione delle uova che succedono immediatamente hanno luogo in conformità al ciclo di sviluppo delle rispettive piante ospitanti. Dopo la ninfosi sotto il suolo, solo una parte considerevole della popolazione vola nella primavera successiva, il resto riposa per uno o più anni a seguire.

Descrizione biologica

  • Piante ospitanti: Erba fienerola (Poa pratensis), Coda di topo (Alopecurus pratensis) e numerose altre specie di Graminacee foraggere. Uova: sono deposte isolatamente sopra la glumella superiore del fiore con l'aiuto di un ovopositore (un uovo per fiore). Lo sviluppo embrionale fino alla nascita della larve dura dai 4 ai 6 giorni. Larva: si nutruno pungendo gli organi florali. Nel giro di 4 o 5 settimane, le larve abbandonano il fiore e penetrano sotto lo strato superiore del suolo. Si circondano di un bozzolo nel quale invernano o trascorrono anche molti anni. La ninfosi ha luogo nel corso della primavera successiva.
  • Adulto: al termine della ninfosi soggiornano nel suolo dove ha luogo l'accoppiamento. Al crepuscolo ed in periodi favorevoli, le femmine volano verso le infiorescenze e depongono le uova all'interno del fiore con l'aiuto di un ovopositore.