Fitopatologie

Oidio della bietola (Microsphaera Betae)

Identificazione dei sintomi

E' un classico "mal bianco" che manifesta la sua virulenza in piena estate. Si evidenzia inizialmente con una clorosi delle foglie colpite. L'apparato aereo va incontro a necrosi e disseccamento.

Lotta

La lotta è di tipo chimico e si può intervenire con: - prodotti a base di Zolfo (colloidale o bagnabile); - prodotti antioidici endoterapici (Propiconazolo, Bromuconazolo, Difeconazolo, Ciproconazolo, Bitertanolo). La frequenza dei trattamenti dipende dall'andamento climatico stagionale ed epidemiologico.

Ciclo biologico

Si conserva nell'ambiente come corpo fruttifero sessuato (cleistotecio). Le prime infezioni primaverili sono determinate dalle spore sessuate (ascospore). L'infezione è ostacolata dalle piogge intense e ricorrenti.