Fitopatologie

Verticilliosi (susino) (Verticillium Albo-atrum - Verticillium Dahliae)

Identificazione dei sintomi

La Verticillosi determina la comparsa sull'apparato aereo di disseccamenti atipici della chioma. L'attacco porta ad una graduale filoptosi. Le Verticilliosi sono definite Tracheomicosi perché il fungo si instaura nello xilema. La zona colpita evidenzia necrosi ed alterazioni cromatiche verdastre o brunastre e perdita del funzionamento dell'apparato vascolare. Le alterazioni dello xilema sono anche dovute alla formazione di tilli da parte delle cellule che circondano i vasi.

Lotta

La lotta può essere tentata solo su piante con sintomi iniziali. Attualmente non esiste nessun fungicida in grado di eradicare il patogeno a causa dell'obiettiva difficoltà di raggiungere il micelio dentro al tessuto legnoso. Si possono utilizzare funghi antagonisti quali il Trichoderma harzianum.

Ciclo biologico

Si conserva nell'ambiente in tre modi differenti: - nei residui infetti; - su piante spontanee; - come saprofiti nel terreno. Gli elementi infettanti sono le spore agamiche (conidi)