Fitopatologie

Mal secco del noce (Xanthomonas arboricola pv. juglandis)

Identificazione dei sintomi

E' una batteriosi; esso si manifesta su tutti gli organi dell'apparato aereo. Sulle foglie si manifesta con piccole macchie angolari, di aspetto edematoso che evolvono in tacche necrotiche nerastre. Sui piccoli fogliari si formano delle lesioni longitudinali necrotiche, di aspetto nerastro. Sui frutti si manifestano delle pustole nerastre che tendono a lesionarsi. Sui germogli l'attacco porta a conseguenze anche gravi: infatti le pustole nerastre che si formano sull'asse erbaceo, tendono ad ulcerarsi, evolvendo in piccoli cancri.

Descrizione dei danni arrecati

E' essenzialmente di tipo preventivo agronomico, essa consiste in potature di rimonda dei germogli e dei rametti infetti. Si possono eseguire trattamenti disinfettanti preventivi. I prodotti da utilizzare sono i sali Rameici che hanno funzione batteriostatica; in questi casi occorre tenere presente l'eventuale fitotossicità sugli organi fiorali ed eseguire i trattamenti lontano dalla fioritura.

Ciclo biologico

Il batterio si conserva nei residui vegetali infetti. La sua diffusione può avvenire mediante: - agenti atmosferici - insetti vettori - polline infetto La penetrazione e essenzialmente per via stomatica: lo sviluppo è favorito da temperature di 22-24 °C con elevata umidità atmosferica.