Finalmente disponibile il nuovo PREV-AM PLUS

Finalmente disponibile il nuovo PREV-AM PLUS
Da oggi potete prenotare il nuovo PREV-AM PLUS, insetticida-fungicida polivalente & multi colture, CONSENTITO IN AGRICOLTURA BIOLOGICA

vai al prodotto

PER LE ORTICOLE


L'olio essenziale di arancio dolce, principio attivo del PREV-AM Plus, agisce per contatto fisico sugli insetti (es. adulti con corpo molle oppure molti fitofagi negli stadi giovanili) e su vari organi dei funghi fitopatogeni. La molecola penetra nelle cellule dei parassiti, alterandone la struttura fosfolipidica. Questa azione provoca una veloce disidratazione di organi vitali o di moltiplicazione, causando un elevato tasso di mortalità nei fitofagi ed una consistente riduzione dell'inoculo per i patogeni.

PREV-AM Plus, inserito in una strategia di difesa che ne prevede l'impiego fin dalle prime comparse dei parassiti, eventualmente integrato con altri agrofarmaci con proprietà complementari (sistemici, ovicidi, prolungata durata d'azione, etc.), può mantenere un livello sanitario ottimale sulle orticole.



PER LA VITE

Oidio: germogliamento

Nelle prime fasi vegetative le infezioni possono essere già in atto senza che siano ben evidenti i sintomi. Eradicare o contrastare l'oidio precocemente è fondamentale per semplificare la difesa in seguito. In queste epoche è possibile un'ottima distribuzione del prodotto sulla vegetazione: l'efficacia è quindi assicurata.

Oidio: pre-fioritura fino ad invaiatura

La suscettibilità dell'acino all'oidio diminuisce in relazione all'aumento del grado zuccherino. Dall'allegagione al a pre-chiusura.grappolo solitamente si verifica il picco della pressione infettiva su quest'organo. PREV-AM® Plus svolgendo un'azione diretta sui funghi (spore, conidi, miceli), completa l'azione delle molecole con le quali è miscelato, ad esempio CAA, Triazoli, Cymoxanil, Fenilammidi, Strobilurine etc.

Infezioni tardive di Oidio - epoca in cui si trasformano i cleistoteci

Nella tarda estate si formano sulle foglie e sui tralci i cleistoteci, organi che contengonole ascospore, dalle quali si sviluppano le infezioni primarie nella primavera successiva. Applicazioni a fine agosto/settembre di PREV-AM® Plus possono ridurre il potenziale di inoculo della malattia nel vigneto nell'anno successivo.

Infezioni tardive di Oidio in atto - applicazioni di soccorso

Queste condizioni si verificano di norma nel mese di giugno-luglio, quando la vite è nel massimo sviluppo vegetativo ed i grappoli non sono ben esposti ai trattamenti. In queste fasi lo zolfo, pur non avendo una spiccata durata d'azione, può essere utile perchè agisce anche in fase di vapore, proprietà che compensa "bagnature non ottimali".

Infezioni di PERONOSPORA già sporulata - applicazioni di soccorso

Se la miscela con  PREV-AM® Plus raggiunge gli sporangiofori, devitalizza le zoospore, riducendo indirettamente il potere infettante dell'inoculo presente nel vigneto. In presenza di macchie sporulate è quindi indicato un intervento specifico di  PREV-AM® Plus per il contenimento della peronospora.
Per migliorare la durata d'azione dell'intervento si consiglia di miscelare sempre  PREV-AM® Plus con un anti peronosporico specifico. L'impiego di PREV-AM® Plus nella difesa antioidica ottimizza anche le proprietà biologiche degli antiperonosporici applicati in miscela.




PER L'OLIVO

PREV-AM® Plus, la proposta di Nufarm Italia & Oro Agri per contenere la Xylella fastidiosa

Ricercatori e tecnici sono da anni impegnati nella individuazione e sperimentazione delle strategie più appropriate affinchè l'emergenza Xylella rientri su livelli i più circoscritti possibili e non interessi nuove aree olivicole.
Nufarm propone una nuova molecola insetticida di origine naturale, l'olio essenziale di arancio dolce, che può concorrere a ridurre la diffusione del batterio.
Il principale vettore della Xylella è ritenuto il Philaenus spumarius (insetto volgarmente chiamato "sputacchina"), presente negli oliveti come adulto da maggio ad inizio settembre.
Solo allo stadio adulto il Philaenus spumarius può trasmettere la Xylella fastidiosa da piante infette a quella sane.
Dalle informazioni scientifiche attuali, si ritiene che Philaenus spumarius compia una sola generazione all'anno e, pur essendo in grado di volare, può definirsi "stanziale" in quanto non ricopre ampie superfici se ha essenze di cui nutrirsi.

Per le schede tecniche, dosaggi e prezzi clicca sul link del PRODOTTO

Leave a Reply

* Name:
* E-mail: (Not Published)
   Website: (Site url withhttp://)
* Comment: