TOLCLOFOS-METILE

PESO MOLECOLARE

301.1

STATO FISICO

Solido cristallino incolore.

SOLUBILITA'

a 23°C: in acqua 0.3-0.4 mg/l
a 26°C: in acetone 1 Kg/Kg, in cicloesanone 537 g/Kg, in xilene 537 g/Kg,

PUNTO DI FUSIONE

78° - 80°C

PRESSIONE DI VAPORE

57 mPa a 20°C

STABILITA'

Stabile al calore, alla luce solare e all'umidita'; si decompone facilmente a pH elevati.

NOME CHIMICO

O-2,6-dichloro-p-tolyl O,O-dimethyl phosphorothioate (IUPAC)

FORMULA BRUTA

C H Cl O PS
9 11 2 3

GRUPPO CHIMICO

Fosforganici TIOFOSFATI

CENNI STORICI

Fungicida introdotto da Sumitomo Chemical Co.

NOME COMUNE

Tolclofos-methyl

NUMERO CAS

57018-04-9

IMPIEGHI AUTORIZZATI E INTERVALLO DI SICUREZZA (gg.)

Si riporta di seguito il riepilogo degli impieghi autorizzati e degli intervalli di sicurezza (min/max) di questa sostanza attiva così come risultano dalle etichette dei prodotti fitosanitari che la contengono da sola o in miscela con altre sostanze attive.
Colture:
Lattughe e altre insalate (in serra) ... 28

Floreali--
Ornamentali (in serra) ... --
Concia:
Patate--
Altri impieghi:
Prati e tappeti erbosi (campi da golf, impianti sportivi in genere) ... --
Note:
Il prodotto Riscio' 50 WP (reg. 11921) avente la precedente composizione e munito dell’etichetta precedentemente autorizzata può essere utilizzato fino al 31 maggio 2015 (Decreto 3 novembre 2014)
A titolo informativo, si riportano gli impieghi precedentemente autorizzati così come indicati nell’ultimo aggiornamento dell’allegato 5 del Decreto 27 agosto 2004:
- Decreto 27 agosto 2004 (GU n 292 del 14 dicembre 2004, Suppl Ord n 179):
Colture:
Carota, aglio(1), cipolla(1) ............ --
Pomodoro, peperone, melanzana,
lattuga, radicchio, fagiolo, fagiolino .. 30
Zucchino45
Zucca (1) ............................... --
Cocomero60
Cavoli15
Basilico (1) ............................ --
Patata--
Frumento--
Barbabietola da zucchero30
Floreali, ornamentali--
Altri impieghi:
Concia delle sementi, tuberi e rizomi delle colture ammesse.
Campi da golf.
Note:
Applicazione alla coltura e al terreno.
(1) Trattamento al terreno destinato alla coltura.
LIMITI MASSIMI DI RESIDUI (in mg/Kg = ppm)
LMR in vigore dal 1 settembre 2008 come da Regolamento (CE) n 839/2008 della Commissione del 31 luglio 2008:
Frutta0,05*
Patate0,2
Bietole rosse, carote, cavoli (esclusi i cavoli cinesi) ....... 0,5
Rafano, prezzemolo a grossa radice, ravanelli, rutabaga, rape, cocomeri, fagioli (con baccello), fagioli (senza baccello) ....... 0,1
Pomodori, peperoni, melanzane, zucchine, cavoli cinesi, lattughe e altre insalate, comprese le brasicacee (escluse le lattughe), basilico ....... 1
Lattughe, cardi, sedani, rabarbaro2
Altri ortaggi0,05*
Legumi da granella0,05*
Semi e frutti oleaginosi0,05*
Cereali0,05*
Tè, caffè, infusioni di erbe e cacao0,1*
Luppolo0,1*
Spezie0,1*
Barbabietola da zucchero0,5
Altre piante da zucchero0,05*
Note:
(*) Indica il limite inferiore di determinazione analitica
LMR in vigore fino al 31 agosto 2008:
- Decreto 27 agosto 2004 (GU n 292 del 14 dicembre 2004, Suppl Ord n 179):
Carote, cavoli0,5 (n)
Agli, cipolle0,01 (n)
Pomodori, peperoni, melanzane,
zucchine, lattuga, radicchi, basilico1 (n)
Cocomeri, fagioli senza baccello,
fagiolini0,1 (n)
Patate0,1 (n)
Frumento0,05 (n)
Barbabietole da zucchero (radici) ....... 0,5 (n)
Barbabietole da zucchero (foglie) ....... 1 (n)
(n) Limiti massimi di residui provvisori nazionali in attesa di armonizzazione comunitaria

REVISIONE EUROPEA

Sostanza attiva approvata a norma del regolamento (CE) n. 1107/2009 con la seguente disposizione specifica (Parte A): "Possono essere autorizzati solo gli usi come fungicida."
Riferimenti normativi:
- Direttiva 2006/39/CE della Commissione del 12 aprile 2006 che modifica la direttiva 91/414/CEE del Consiglio con l'iscrizione del clodinafop, del pirimicarb, del rimsulfuron, del tolclofos-metile e del triticonazolo come sostanze attive.
- Decreto 23 giugno 2006 (GU n. 203 del 1-9-2006) Inclusione delle sostanze attive clodinafop, pirimicarb, rimsulfuron, tolclofos-metile e triticonazolo nell'allegato I del decreto legislativo 17 marzo 1995, n 194, in attuazione della direttiva 2006/39/CE della Commissione del 12 aprile 2006.
- Decreto 30 Luglio 2007 (GU n. 200 del 29-8-2007) Elenco dei prodotti fitosanitari contenenti la sostanza tolclofos-metile, revocati ai sensi dell'articolo 2, commi 2 e 3, del decreto del Ministero della salute 7 marzo 2006, relativo all'iscrizione della sostanza attiva tolclofos-metile nell'allegato I del decreto legislativo 17 marzo 1995, n. 194.
- Regolamento di esecuzione (UE) n. 540/2011 della Commissione del 25 maggio 2011 recante disposizioni di attuazione del regolamento (CE) n. 1107/2009 del Parlamento europeo e del Consiglio per quanto riguarda l'elenco delle sostanze attive approvate
- Regolamento di esecuzione (UE) n. 487/2014 della Commissione del 12 maggio 2014 che modifica il regolamento (UE) n. 540/2011 per quanto riguarda la proroga del periodo di approvazione delle sostanze attive Bacillus subtilis (Cohn 1872) ceppo QST 713, identico al ceppo AQ 713, clodinafop, metrafenone, pirimicarb, rimsulfuron, spinosad, tiametoxam, tolclofos-metile e triticonazolo
- Decerto 3 novembre 2014 (GU n. 278 del 29-11-2014) Ri-registrazione di prodotti fitosanitari, a base di tolclofos metile, sulla base del dossier RIZOLEX 50 WP 500 g/Kg di Allegato III, alla luce dei principi uniformi per la valutazione e l’autorizzazione dei prodotti fitosanitari, ai sensi del regolamento (CE) n. 546/2011.
Questo provvedimento ha determinato le seguenti modifiche in etichetta: eliminazione delle colture: pomodoro, peperone, melanzana, fagiolo, fagiolino, zucchino, carota, cocomero, zucca, cavoli, aglio, cipolla, soia, barbabietola da zucchero, frumento; estensione di impiego a tutto il gruppo delle lattughe e altre insalate (in serra).

CAMPO D'IMPIEGO

Fungicida per la difesa di lattughe e altre insalate (in serra), floreali, ornamentali (in serra), prati e tappeti erbosi e per la concia dei tuberi della patata.

SPETTRO D'AZIONE

Specifico per il controllo della Rizoctoniosi (Rhizoctonia spp.).

MODO D'AZIONE

Agisce per contatto diretto con i funghi patogeni presenti nel terreno o sugli organi ipogei delle piante. Non viene traslocato nei vegetali ma manifesta una certa attivita' in fase di vapore. Possiede proprietà preventive e curative ed è dotato di lunga persistenza d'azione. E' in grado di controllare anche i ceppi fungini divenuti resistenti o tolleranti ai fungicidi di uso più comune.

FORMULAZIONI

Polvere bagnabile

MODALITA' D'IMPIEGO

Modalità e dosi di impiego riferite a prodotti al 50% di p.a. sotto forma di polvere bagnabile.
- Lattughe e altre insalate (in serra) contro Rhizoctonia solani, utilizzando volumi d'acqua di 100-1000 l/ha.
E' consentito un solo trattamento per ciclo colturale.
- Patata (concia dei tuberi) contro Rhizoctonia solani
Effettuare la concia umida dei tuberi alla dose di 50 g diluiti in 16,5-20 l di acqua per 100 kg di tuberi, intervenendo prima della semina. E' consentito un solo trattamento all'anno.
- Floreali contro Rhizoctonia spp.
Su floreali che si propagano per via vegetativa (talea, riuzoma, bulbo o tubero) intervenire in pre-trapianto lungo il solco di semina/trapianto provvedendo poi all'incorporamento del prodotto al terreno. La dose di impiego è di 32 kg/ha, distribuiti con 300-600 l/ha mediante attrezzature montate su trattore o con pompa a spalla. E' consentito un solo trattamento per ciclo colturale.
- Ornamentali (in serra) contro Rhizotconia spp.
Intervenire al trapianto effettuando un trattamento al terreno mediante sistemi di fertirrigazione o con irrorazioni con innaffiatoio o pompa a spallla alla dose di 32 kg/ha, avendo cura di distribuire il prodotto con volumi d'acqua elevati copmpresi tra 10 e 100 hl/ha. E' consentito un solo trattamento per ciclo colturale.
- Prati e tappeti erbosi (campi da golf, impianti sportivi in genere) contro Rhizotonia spp.
Effettuare un trattamento al terreno alla dose di 32 kg/ha dikluiti con 200-400 l di acqua/ha. E' consentito un solo trattamento all'anno.

COMPATIBILITA'

Il prodotto non è compatibile con i fitofarmaci a reazione alcalina. Non è comunque raccomandata la miscela con altri prodotti fitosanitari.

FITOTOSSICITA'

Sulle cultivar poco diffuse o di recente acclimatizzazione si consiglia di effettuare oreventive prove parcellari. Non trattare colture sofferenti per gelo, siccità, o altre cause abiotiche.

MECCANISMO D'AZIONE

Fungicida fosforganico. E' dotato sia di attivita' fungicida sia di attivita' fungistatica nei confronti dei principali funghi patogeni bersaglio, tra cui Rhizoctonia solani e Sclerotium rolfsii. Risulta attivo anche nei confronti delle forme di sopravvivenza come gli sclerozi.
Agisce attraverso l'inibizione della sintesi dei fosfolipidi, causando l'inibizione della germinazione delle spore e della crescita del micelio fungino.

MOBILITA' NEL TERRENO

Poco mobile nel terreno. I risultati di prove di lisciviazione condotte in condizioni controllate mostrano che la quasi totalita' del p.a. si concentra negli strati superficiali del terreno.

ALTRE NOTIZIE

Il p.a. mantiene pressoche' inalterata la propria attivita' biologica in terreni a pH neutro o alcalino, mentre si verifica una lieve diminuzione di efficacia nel caso di terreni acidi.

INFORMAZIONI MEDICHE

In caso di intossicazione chiamare il medico per i consueti interventi di pronto soccorso.

PROPRIETA' TOSSICOLOGICHE

DL 50 orale acuta ratto c. 5000 mg/kg
Tossicità per gli uccelli:
DL 50 orale acuta Colinus virginianus > 5000 mg/kg
DL 50 orale acuta Anas platyrhynchos > 5000 mg/kg
Tossicità per le api:
CL 50 (96 h) Cyprinus carpio 2.13 mg/l ynchos

Giorni di carenza
Aglio0
Barbabietola da zucchero30
Barbabietola da zucchero0
Basilico0
Carota0
Cavoli15
Cavoli0
Cipolla0
Cocomero (anguria)60
Cocomero (anguria)0
Fagiolino30
Fagiolino0
Fagiolo30
Fagiolo0
Floreali e ornamentali0
Frumento0
LattugaNone
Lattuga0
Lattughe e insalate28
Melanzana30
Melanzana0
Patata0
Peperone30
Peperone0
Pomodoro30
Pomodoro0
RadicchioNone
Radicchio0
Zucca0
Zucchino45
Zucchino0