FENPROPIMORF

NOME CHIMICO
(±)-cis-4-[3-(4-tert-butylphenyl)-2-methylpropyl]-2,6-dimethylmorpholine (IUPAC)
FORMULA BRUTA
C H NO
20 33
GRUPPO CHIMICO
Azotorganici eterociclici MORFOLINE
CENNI STORICI
Introdotto come fungicida da Basf AG, Maag AG e May & Baker Ltd.
NOME COMUNE
Fenpropimorph
NUMERO CAS
67306-03-0
PESO MOLECOLARE
303.5
STATO FISICO
Olio incolore.
SOLUBILITA'
a 20°C: in acqua 70 mg/Kg; in acetone, cloroformio, etanolo > 1 Kg/Kg.
PUNTO DI FUSIONE
Punto di ebollizione: 120°C / 0.05 mm Hg
PRESSIONE DI VAPORE
  • 5
3.2 x 10 m bar a 20°C
STABILITA'
Stabile in ambiente moderatamente acido e alcalino.
IMPIEGHI AUTORIZZATI E INTERVALLO DI SICUREZZA (gg.)
  • Decreto 27 agosto 2004 (GU n. 292 del 14 dicembre 2004, Suppl Ord n 179):
Colture:
Frumento, orzo, segale, avena35
Barbabietola da zucchero21
LIMITI MASSIMI DI RESIDUI (in mg/Kg = ppm)
LMR in vigore dal 1 settembre 2008 come da Regolamento (CE) n 149/2008 della Commissione del 29 gennaio 2008:
Fragole, frutti di piante arbustive, altra piccola frutta e bacche1
Banane2
Altra frutta0,05*
Cavoletti di Bruxelles0,5
Porri1
Altri ortaggi0,05*
Legumi da granella0,05*
Semi e frutti oleaginosi0,05*
Orzo, avena, segale, frumento0,5
Altri cereali0,05*
Tè, caffè, infusioni di erbe e cacao0,1*
Luppolo10
Spezie0,1*
Barbabietola da zucchero0,1*
Altre piante da zucchero0,05*
Note:
(F) = Liposolubile
(*) Indica il limite inferiore di determinazione analitica
LMR in vigore fino al 31 agosto 2008:
  • Decreto 13 Giugno 2007 (GU n. 199 del 28-8-2007):
Fragole, frutti di piante arbustive
(escluse le selvatiche), altra piccola frutta e bacche (escluse le selvatiche) .. 1
Banane2
Altra frutta0,05 (*)
Cavoletti di Bruxelles0,5
Porri1
Altri ortaggi0,05 (*)
Legumi da granella0,05 (*)
Semi oleaginosi0,05 (*)
Patate0,05 (*)
0,1 (*)
Luppolo10
Orzo, frumento, avena, segale, spelt, triticale0,5
Altri cereali0,05 (*)
Barbabietole da zucchero0,1 (n)
(*) Limite inferiore convenzionale di determinazione analitica
(n) Limiti massimi di residui provvisori nazionali in attesa di armonizzazione comunitaria
  • DIRETTIVA 2008/107/CE DELLA COMMISSIONE del 25 novembre 2008 che modifica la direttiva 91/414/CEE del Consiglio con l'iscrizione delle sostanze attive abamectina, epossiconazolo, fenpropimorf, fenpirossimato e tralcossidim.
  • DECRETO 22 aprile 2009 (GU n. 145 del 25-6-2009)
Inclusione delle sostanze attive abamectina, epossiconazolo, fenpropimorf, fenpirossimato e tralcossidim, nell'allegato I del decreto legislativo 17 marzo 1995, n. 194, in attuazione della direttiva 2008/107/CE del 25 novembre 2008 della Commissione. (09A07206)
  • DECRETO 21 maggio 2010 (GU n. 142 del 21-6-2010 )
Elenco di prodotti fitosanitari revocati ai sensi dell'articolo 2, commi 2 e 3 del decreto del Ministero del lavoro, della salute e delle politiche sociali 22 aprile 2009 di recepimento della direttiva 2008/107/CE della Commissione del 25 novembre 2008, relativo all'iscrizione di alcune sostanze attive tra le quali abamectina, fenpropimorf, fenpirossimato, nell'allegato I del decreto legislativo 17 marzo 1995, n. 194. (10A07320)
CAMPO D'IMPIEGO
Fungicida per la difesa di frumento, orzo, segale, avena, barbabietola da zucchero.
SPETTRO D'AZIONE
Oidio e Ruggini dei cereali, Cercospora e Oidio della barbabietola da zucchero.
MODO D'AZIONE
Fungicida sistemico ad azione preventiva e curativa, dotato di elevata efficacia e buona persistenza. Viene rapidamente assorbito dagli steli e dalle foglie (anche dalle radici) e traslocato in senso acropeto attraverso lo xilema. Esplica, inoltre, azione eradicante su lievi infezioni già in atto al momento del trattamento.
Il suo impiego,in associazione o in alternanza a fungicidi caratterizzati da differente meccanismo d 'azione, permette di ridurre il rischio di selezionare ceppi fungini resistenti.
FORMULAZIONI
¦ Liquido emulsionabile
Sono disponibili formulazioni in miscela con Procloraz.
MODALITA' D'IMPIEGO
Modalità e dosi di impiego riferite a prodotti al 79,8% (750 g/l) di p.a. sotto forma di liquido emulsionabile.
  • Frumento, orzo, avena e segale
Contro Oidio e Ruggine bruna, nera e gialla, intervenire alla comparsa dei primi sintomi ed, eventualmente, alla ricomparsa dell'infezione. L'epoca di intervento coincide, di solito, con lo stadio di inizio levata e inizio fioritura dei cereali. Dose: 1 l/ha.
  • Barbabietola da zucchero
Contro Cercospora e Oidio, intervenire alla comparsa dei primi sintomi e successivamente (2 o 3 volte) in funzione dello sviluppo della malattia. Dose: 1 l/ha.
COMPATIBILITA'
Miscibile con gli anticrittogamici a reazione neutra, con i sali di stagno e con ossicloruro di rame.
MECCANISMO D'AZIONE
Inibisce la biosintesi dell'ergosterolo, principale sterolo attivo nella formazione, stabilità e funzionamento della membrana cellulare.
L'azione è molto pronta e provoca la morte del fungo oppure il blocco della sua moltiplicazione.
(F) = Liposolubile
INFORMAZIONI MEDICHE
In caso di intossicazione chiamare il medico per i consueti interventi di pronto soccorso.
PROPRIETA' TOSSICOLOGICHE
DL 50 orale acuta su ratto c. 3000 mg/Kg
DL 50 orale acuta su topo 5960 mg/Kg
DL 50 dermale acuta su ratto > 4000 mg/Kg
CL 50 (4 h) inalatoria acuta su ratto 2.9 mg/l aria
Tossicita' per i pesci:
CL 50 (96 h) su Salmo gairdneri 9.5 mg/l
CL 50 (96 h) su Ciprynus carpio 3.2 mg/l
Prodotti contenenti FENPROPIMORF