FOSMET

NOME CHIMICO
O,O-dimethyl S-phthalimidomethyl phosphorodithioate (IUPAC)
FORMULA BRUTA
C H NO PS
11 12 4 2
GRUPPO CHIMICO
Fosforganici DITIOFOSFATI
CENNI STORICI
Insetticida-acaricida introdotto da Stauffer Chemical Co.
NOME COMUNE
Phosmet
NUMERO CAS
732-11-6
NUMERO CEE
015-101-00-5
PESO MOLECOLARE
317.3
STATO FISICO
Solido cristallino incolore.
SOLUBILITA'
a 25°C: in acqua 22 mg/l, in acetone 650 g/l, in benzene 600 g/l, in cherosene 5 g/l, in metanolo 50 g/l, in toluene 300 g/l, in xilene 250 g/l
PUNTO DI FUSIONE
72.5°C
PRESSIONE DI VAPORE
0,065 mPa (25 °C)
IMPIEGHI AUTORIZZATI E INTERVALLO DI SICUREZZA (gg.)
Si riporta di seguito il riepilogo degli impieghi autorizzati e degli intervalli di sicurezza (min/max) di questa sostanza attiva così come risultano dalle etichette dei prodotti fitosanitari che la contengono da sola o in miscela con altre sostanze attive.
Agrumi14/30
Noce, nocciolo7
Melo, pero14/21
Albicocco28
Pesco14/28
Ciliegio10/30
Susino14/30
Mirtillo5 (dal 1 giugno 2015 al 28 settembre 2015)
Olivo21/30
Patata14/30
Autorizzazioni in deroga (art. 53 Reg. 1107/2009)
  • Con Decreto 26 marzo 2015 il prodotto Spada 200 EC ha ottenuto in via eccezionale l'estensione di impiego sulla colture del mirtillo, per il controllo della Drosophila suzukii, per un periodo massimo di 120 giorni dal 1 giugno 2015 al 28 settembre 2015.
  • Con Decreto 9 luglio 2014 l prodotto Spada WDG (reg. 13794) ha ottenuto l'estensione di impiego sulla coltura del nocciolo, per il controllo dell'avversità Balanino (Cucrulio nucum), per un periodo di 120 giorni fino all'11novembre 2014.
  • Con Decreto 19 maggio 2014 il prodotto Spada 200 EC (reg. 11814) ha ottenuto l'estensione di impiego sulla colture del mirtillo, per il controllo della Drosophila suzukii Matsumura, per un periodo massimo di 120 giorni fino al 16 settembre 2014.
  • Con Decreto 29 maggio 2013 il prodotto Spada WDG (reg. 13794) ha ottenuto in via straordinaria l'estensione di impiego sulla coltura del noce, per il controllo della Rhagoletis completa, per 120 giorni fino al 26 settembre 2013.
  • Con Decreto 29 maggio 2013 il prodotto Spada 200 EC (reg. 11814) ha ottenuto in via straordinaria l'estensione di impiego sulla colture del mirtillo, per il controllo della Drosophila suzukii Matsumura, per un periodo massimo di 120 giorni fino al 27 settembre 2013.
  • Con Decreto 12 luglio 2012 il prodotto Spada WDG (reg. 13794) ha ottenuto in via straordinaria l'estensione di impiego sulla coltura del noce, per il controllo della Rhagoletis completa, per 120 giorni.
  • Con Decreto 14 giugno 2012 il prodotto Spada 200 EC (reg. 11814) ha ottenuto in via straordinaria l'estensione di impiego sulla colture del mirtillo, per il controllo della Drosophila suzukii Matsumura, per un periodo massimo di 120 giorni compreso tra il 14 giugno 2012 e il 11 ottobre 2012.
  • Con Decreto 18 luglio 2011 il prodotto Spada WDG (reg. 13794) ha ottenuto in via straordinaria l'estensione di impiego sulle coltura del mirtillo, per il controllo della Drosophila suzukii Matsumura, per un periodo massimo di 120 giorni compreso tra il 18 luglio 2011 e il 14 novembre 2011.
A titolo informativo, si riportano i precedenti impieghi autorizzati così come indicati nell’ultimo aggiornamento dell’allegato 5 del Decreto 27 agosto 2004:
  • Decreto 15 novembre 2005 (GU n. 28 del 3-2-2006):
Colture:
Agrumi, albicocco, ciliegio, pesco, susino, olivo30
Melo, pero14
Patata30
LIMITI MASSIMI DI RESIDUI (in mg/Kg = ppm)
  • Regolamento (UE) n. 737/2014 della Commissione del 24 giugno 2014:
Agrumi, pomacee0,5
Nocciole0,1
Mandorle, castagne e marroni, pistacchi, noci comuni, altra piccola frutta e bacche (esclusi mirtilli, mirtilli giganti americani e l'uva spina), frutta varia a buccia commestibile (esclusi datteri, olive da tavola e cachi), frutta varia a frutti piccoli con buccia non commestibile (esclusi kiwi e passiflore), papaie, cherimolia, guava,2
Ciliegie, pesche1
Prugne0,6
Mirtilli, mirtilli giganti americani10
Olive da tavola10 (3 a decorrere dal 6.10.2013)
Altra frutta0,05*
Ortaggi0,05*
Legumi da granella0,05*
Semi di colza0,5 (0,05* a decorrere dal 6.10.2013)
Altri semi oleaginosi0,05*
Olive da olio3
Altri frutti oleaginosi0,05*
Sorgo0,2
Altri cereali0,05*
Tè, caffè, infusioni di erbe e cacao0,1*
Luppolo0,1*
Barbaforte o cren0,05* (+)
Altre spezie0,1*
Piante da zucchero0,05*
Note:
Fosmet e fosmetozono expresso in fosmet
(R) = La definizione di residui è diversa per le seguenti combinazioni di antiparassitari e numeri di codice:
Fosmet - codice 1000000 eccetto 1040000: fosmet
(*) Indica il limite inferiore di determinazione analitica
(+) Il livello massimo di residui applicabile al barbaforte o cren (Armoracia rusticana) nel gruppo delle spezie (codice 0840040) è quello fissato per il barbaforte o cren (Armoracia rusticana) nella categoria degli ortaggi, gruppo degli altri ortaggi a radice e tubero (codice 0213040), tenendo conto delle variazioni del tenore di residui conseguenti alla trasformazione (essiccatura) a norma dell'articolo 20, paragrafo 1, del regolamento (CE) n. 396/2005.
LMR in vigore fino al 31 agosto 2008:
  • Decreto 27 agosto 2004 (GU n 292 del 14 dicembre 2004, Suppl Ord n 179):
Agrumi, mele, pere, albicocche, ciliegie, pesche, prugne, olive0,6 (n)
Patate0,05 (n)
0,1 (***)
Note:
(***) Somma di fosmet e di fosmetoxon espressa come fosmet
(n) Limiti massimi di residui provvisori nazionali in attesa di armonizzazione comunitaria
REVISIONE EUROPEA
Sostanza attiva iscritta in allegato I con le seguenti disposizioni specifiche: "Se ne può autorizzare l'impiego unicamente come insetticida" (Parte A)
Riferimenti normativi:
  • Direttiva 2007/25/CE della Commissione del 23 aprile 2007 che modifica la direttiva 91/414/CEE del Consiglio con l'iscrizione delle sostanze attive dimetoato, dimetomorf, glufosinate, metribuzin, fosmet e propamocarb.
  • Decreto 31 Luglio 2007 (GU n. 237 del 11-10-2007) Iscrizione delle sostanze attive dimetoato, dimetomorf, glufosinate, metribuzin, fosmet e propamocarb nell'allegato I del decreto legislativo 17 marzo 1995, n. 194, in attuazione della direttiva 2007/25/CE della Commissione del 23 aprile 2007.
  • Decreto 16 maggio 2012 (GU n. 126 del 31-5-2012 ) Ri-registrazione provvisoria di prodotti fitosanitari, contenenti la sostanza attiva fosmet, a seguito dell'iscrizione della sostanza attiva stessa nell'allegato I del decreto legislativo 17 marzo 1995, n. 194. (12A06147)
  • Regolamento di esecuzione (UE) 2015/404 della Commissione dell'11 marzo 2015 che modifica il regolamento (UE) n. 540/2011 per quanto riguarda la proroga dei periodi di approvazione delle sostanze attive beflubutamid, captano, dimetoato, dimetomorf, etoprofos, fipronil, folpet, formetanato, glufosinato, metiocarb, metribuzin, fosmet, pirimifosmetile e propamocarb
AUTORIZZAZIONI ECCEZIONALI
  • Con Decreto 14 giugno 2012, per il prodotto Spada 200 EC (reg. n. 11814) è stata autorizzata in via straordinaria l'estensione di impiego sulla colture del mirtillo, per il controllo della Drosophila suzukii Matsumura, per un periodo massimo di 120 giorni compreso tra il 14 giugno 2012 e il 11 ottobre 2012 ai sensi dell’articolo 53, paragrafo 1, del regolamento (CE) n. 1107/2009.
Con Decreto 18 luglio 2011, per il prodotto Spada WDG (reg. n. 13794) è stata autorizzata in via straordinaria l'estensione di impiego sulle coltura del mirtillo, per il controllo della Drosophila suzukii Matsumura, per un periodo massimo di 120 giorni compreso tra il 18 luglio 2011 e il 14 novembre 2011 ai sensi dell’articolo 53, paragrafo 1, del regolamento (CE) n. 1107/2009.
ALTRE DISPOSIZIONI
  • Con il Decreto 15 novembre 2005 (GU n. 28 del 3-2-2006) è stato ridotto l'intervallo di sicurezza su melo e pero (da 30 gg a 14 gg.).
  • Nel rispetto dei nuovi Limiti Massimi di Residui (LMR) previsti dal Regolamento (CE) n 396/2005 e dal collegato Regolamento (CE) n 149/2008, sono state apportate le seguenti modifiche in etichetta: per le colture pesco e albicocco: intervallo di sicurezza: 28 giorni; per le colture melo e pero: intervallo di sicurezza: 14 giorni.
  • Si segnala che alcuni prodotti a base di fosmet in formulazione EC hanno ottenuto la riduzione dell'intervallo di sicurezza su ciliegio a 10 giorni.
  • Decreto 24 ottobre 2013 - Adeguamento delle autorizzazioni dei prodotti fitosanitari, a base della sostanza attiva fosmet, dell’impresa GOWAN CIS.
  • Decreto 24 ottobre 2013 - Adeguamento delle autorizzazioni dei prodotti fitosanitari, a base della sostanza attiva fosmet, dell’impresa GOWAN ITALIA SPA.
  • Decreto 24 ottobre 2013 - Adeguamento delle autorizzazioni dei prodotti fitosanitari, a base della sostanza attiva fosmet, dell’impresa SCAM SPA.
  • Decreto 24 ottobre 2013 - Adeguamento delle autorizzazioni dei prodotti fitosanitari, a base della sostanza attiva fosmet, dell’impresa SIPCAM SPA.
  • Con Decreto 25 settembre 2015 alcuni prodotti a base di fosmet sonon stati ri-registrati con le seguenti modifiche in etichetta: estensione d'impiego su Noce e Nocciolo (7 gg.); riduzione dei tempi di carenza su Pesco (da 28 a 14 gg), su Agrumi (da 30 a 14 gg), su Olivo (da 30 a 21 gg), su Patata (da 30 a 14 gg).
CAMPO D'IMPIEGO
Insetticida autorizzato su agrumi, melo, pero, pesco, albicocco, ciliegio, susino, olivo, patata.
SPETTRO D'AZIONE
Combatte numerosi fitofagi dotati di apparato boccale masticatore e succhiatore.
MODO D'AZIONE
Insetticida fosforganico che esplica la propria azione per contatto e per ingestione. E' dotato di proprietà citotropiche: viene assorbito dalle foglie e dalle altre parti verdi della pianta diffondendosi negli strati più superficiali dell'epidermide.
FORMULAZIONI
¦ MIcrogranuli idrodispersibili
MODALITA' DI IMPIEGO
Modalità e dosi di impiego riferite a prodotti al 17,7 % di p.a. (200 g/l) sotto forma di emulsione concentrata.
Melo: contro Carpocapsa (Carpocapsa pomonella), Cidia (Cidia spp.), Tortricidi ricamatori (Archips spp., Argyrotaenia spp., Pandemis spp., ecc.), Microlepidotteri minatori (Leucoptera malifoliella, Phyllonoricter spp., ecc.), Orgia (Orgyia antiqua), Psilla (Psylla spp., Cacopsylla spp.), Antonomo (Antonomus pomorum), Falene (Lycia spp., Calliclystis spp., ecc.), Sesia (Synanthedon spp.,), Rizotrogo (Aequinoctialis ssp.,), alla dose di 250-300 ml/hl. Contro neanidi di Cocciniglie (C. perniciosus, ecc.) 300 ml/hl.
Pero: contro Carpocapsa (Carpocapsa pomonella), Cidia (Cidia molesta, C. lobarzewskii), Tortricidi ricamatori (Archips spp., Argyrotaenia spp., Pandemis spp., ecc.), Psilla (Psylla spp.), Tentredini (Hoplocampa spp.), alla dose di 250-300 ml/hl. Contro neanidi di Cocciniglie (C. perniciosus, Epidiaspis leperii, ecc.) 300 ml/hl.
Pesco, Albicocco, Ciliegio, Susino: contro Cidia (Cidia spp.), Anarsia (Anarsia lineatella), Microlepidotteri minatori (Phyllonoricter spp.), Mosca della frutta (Ceratitis capitata), Mosca del ciliegio (Rhagoletis cerasi), Eulia (Argyrotaenia pulchellana), Orgia (Orgya antiqua), Nottue (Mamestra spp., ecc.), 250-300 ml/hl. Contro Tripidi (Taeniothrips spp., ecc.), neanidi di Cocciniglie (P. pentagona, C. perniciosus, ecc.) 300 ml/hl.
Il prodotto può essere impiegato anche nella lotta contro gli Afidi (Myzus spp., Hyalopterus spp.) in pre-fioritura e a caduta petali alla dose di 300 ml/hl purché si intervenga in assenza di accartocciamenti fogliari.
Agrumi: contro Tignola della zagara (Prays citri), Minatrice serpentina (Phillocnistis citrella), Mosca della frutta (Ceratitis capitata), Cimicetta verde (Calocoris trivialis), Metcalfa (Metcalfa pruinosa): 250-300 ml/hl. Contro neanidi di Cocciniglie (Aonidiella aurantii, Aspidiotus nerii, Coccus spp., Ceroplastes spp., Saissettia oleae, ecc.): 300-350 ml/hl.
Olivo: contro Mosca (Dacus oleae), Tignola (Prays oleae), Margaronia (Palpita unionalis), Oziorrinco (Otiorhyncus cribricollis), neanidi di Cocciniglie (S. oleae, F. follicularis, ect.) alla dose di 3,8- 4,3 l/ha in 1500-2000 l di acqua per ettaro (pari a 190 - 285 ml/hl a seconda del volume di acqua utilizzato). Effettuare massimo due interventi all’anno a distanza di almeno 10 giorni l’uno dall’altro.
Patata: contro Nottue (Agrotis spp., Mamestra spp., ecc.), Cavolaia (Pieris brassicae), Dorifora (Leptinotarsa decemlineata), Tignola (P. operculella) 3-3,5 lt/Ha. SPADA 200 EC svolge inoltre un’elevata attività secondaria verso le forme mobili di Acari ed Eriofidi, nonché un buon controllo delle infestazioni di Afidi.
COMPATIBILITA'
Miscibile con i più comuni antiparassitari a reazione neutra.
ALTRE NOTIZIE
E' caratterizzato da un'azione pronta e da una lunga durata di efficacia.
Presenta una elevata selettività verso l'acaroentomofauna utile e non favorisce la pullulazione degli acari.
MECCANISMO D'AZIONE
Agisce sulla trasmissione degli impulsi nervosi inibendo l'attività dell'enzima acetilcolinesterasi.
Fosmet e fosmetozono expresso in fosmet
(R) = La definizione di residui è diversa per le seguenti combinazioni di antiparassitari e numeri di codice:
Fosmet - codice 1000000 eccetto 1040000: fosmet
INFORMAZIONI MEDICHE
SINTOMI: colpisce il SNC e le terminazioni parasimpatiche, le sinapsi pregangliari, le placche neuromuscolari.
Sintomi muscarinici (di prima comparsa): nausea, vomito, crampi addominali, diarrea. Broncospasmo, ipersecrezione bronchiale, edema polmonare. Visione offuscata, miosi. Salivazione e sudorazione. Bradicardia (incostante).
Sintomi nicotinici (di seconda comparsa): astenia e paralisi muscolari. Tachicardia, ipertensione arteriosa, fibrillazione.
Sintomi centrali: confusione, atassia, convulsioni, coma.
Cause di morte: generalmente insufficienza respiratoria.
Alcuni esteri fosforici, a distanza di 7-15 giorni dall'episodio acuto, possono provocare un effetto neurotossico ritardato (paralisi flaccida, in seguito spastica, delle estremità).
TERAPIA: atropina ad alte dosi fino a comparsa dei primi segni di atropinizzazione. Somministrare subito la pralidossima.
  • da Circolare 3 settembre 1990, n. 20 (Supplemento ordinario G.U. n. 216 del 15 settembre 1990):
Simbolo/indicazione di pericolo: Xn (nocivo)
Frasi di rischio (R) : 20/21/22
Consigli di prudenza (S) : 2-13
PROPRIETA' TOSSICOLOGICHE
DL 50 orale acuta su ratto 113 mg/Kg
DL 50 dermale acuta su coniglio > 5000 mg/Kg
Irritazione dermale (coniglio): non irritante
Irritazione oculare (coniglio): moderatamente irritante