NAPROPAMIDE

NOME CHIMICO
(RS)-N,N-diethyl-2-(1-naphthyloxy)propionamide (IUPAC)
FORMULA BRUTA
C H NO
17 21 2
GRUPPO CHIMICO
Azotorganici
AMMIDI Propionammidi
CENNI STORICI
Erbicida introdotto da Stauffer Chemical co.
NOME COMUNE
Napropamide
NUMERO CAS
15299-99-7
PESO MOLECOLARE
271.4
STATO FISICO
Solido cristallino incolore.
Il p.a. tecnico è un solido bruno.
SOLUBILITA'
a 20°C: in acqua 73 mg/l; in cherosene c. 60 g/l; in xilene c. 500 g/l; miscibile con acetone, etanolo.
PUNTO DI FUSIONE
75°C (68° - 70°C p.a. tecnico)
PRESSIONE DI VAPORE
0.53 mPa a 25°C
INFIAMMABILITA'
Infiammabile a 195°C.
CORROSIVITA'
Non corrosivo.
IMPIEGHI AUTORIZZATI E INTERVALLO DI SICUREZZA (gg.)
  • Decreto 27 agosto 2004 (GU n 292 del 14 dicembre 2004, Suppl Ord n 179):
Colture:
Pomodoro, melanzana, cavolfiore, cavolo cappuccio--
Ravizzone--
Patata--
Tabacco--
Note:
Applicazione in pre-emergenza delle infestanti.
LIMITI MASSIMI DI RESIDUI (in mg/Kg = ppm)
LMR in vigore dal 1 settembre 2008 come da Regolamento (CE) n 149/2008 della Commissione del 29 gennaio 2008:
Pomacee, drupacee, uve da tavola e da vino, frutti di piante arbustive, altra piccola frutta e bacche0,1
Fragole0,2
Altra frutta0,05*
Patate, pomodori, peperoni, melanzane, cavolfiori, cavoletti di Bruxelles, cavoli cappucci0,1
Dolcetta, rucola0,2
Altri ortaggi0,05*
Legumi da granella0,05*
Semi di colza0,1
Altri semi oleaginosi, frutti oleaginosi0,05*
Cereali0,05*
Tè, caffè, infusioni di erbe e cacao0,05*
Luppolo0,05*
Spezie0,05*
Piante da zucchero0,05*
Note:
(*) Indica il limite inferiore di determinazione analitica
LMR in vigore dal 31 agosto 2008:
  • Decreto 27 agosto 2004 (GU n 292 del 14 dicembre 2004, Suppl Ord n 179):
Pomodori, melanzane, cavolfiori, cavoli cappuccio0,1 (n)
Semi di ravizzone0,1 (n)
Patate0,1 (n)
(n) Limiti massimi di residui provvisori nazionali in attesa di armonizzazione comunitaria
REVISIONE EUROPEA
Sostanza attiva iscritta in allegato I con le seguenti disposizioni specifiche: "Possono essere autorizzati solo gli usi come erbicida" (Parte A)
Riferimenti normativi:
  • Decisione della Commissione del 7 novembre 2008 concernente la non iscrizione del napropamide nell'allegato I della direttiva 91/414/CEE del Consiglio e la revoca delle autorizzazioni di prodotti fitosanitari contenenti detta sostanza.
Si segnala che questo provvedimento è stato poi annullato con sentenza della Corte Europea.
  • Direttiva 2010/83/UE della Commissione del 30 novembre 2010 che modifica la direttiva 91/414/CEE del Consiglio con l'iscrizione della sostanza attiva napropamide
  • Decreto 14 aprile 2011 (GU n. 149 del 29-6-2011) Inclusione della sostanza attiva napropamide nell'allegato I del decreto legislativo 17 marzo 1995, n. 194, in attuazione della direttiva 2010/83/UE della Commissione. (11A08385)
CAMPO D'IMPIEGO
Diserbo selettivo di patata, pomodoro, tabacco, melanzana, cavolo cappuccio, cavolfiore e ravizzone.
SPETTRO D'AZIONE
Controlla diverse infestanti mono e dicotiledoni.
Tra le graminacee: Alopecurus myosuroides (Coda di topo), Avena fatua (Avena selvatica), Digitaria sanguinalis (sanguinella), Echinochloa crus-galli (Giavone), Lolium multiflorum (Loietto italico), Panicum dichotomiflorum (Panico americano), Poa annua (Fienarola annua), Setaria glauca (Panicastrella scura), Setaria viridis (Panicastrella), Sorghum halepense da seme (Sorghetta) e in genere tutte le graminacee a nascita spontanea.
Tra le dicotiledoni: Anthemis arvensis (Camomilla selvaggia), Chenopodium album (Chenopodio), Galium aparine (Caglio aparine), Matricaria chamomilla (M. camomilla), Oxalis acetosella (Acetosella), Portulaca oleracea (Erba porcellana), Senecio vulgaris (Erba calderina), Sonchus oleraceus (Crespigno), Stellaria media (Centocchio), Thlaspi arvense (Erba storna), Veronica spp. (Veronica).
Risultane mediamemente sensibili: Amaranthus spp. (Amaranto), Mercurialis annua (Mercurella), Sinapis arvensis (Senape selvatica), Polygonum persicaria (Persicaria).
MODO D'AZIONE
Erbicida antigerminello, agisce sui semi in germinazione e sulle piantine nelle primissime fasi di sviluppo.
Viene assorbito dai semi in germinazione e dalle giovani radici, e traslocato rapidamente nell'apparato fogliare.
FORMULAZIONI
¦ Sospensione concentrata
MODALITA' D'IMPIEGO
Applicazione in pre-semina o pre-trapianto della coltura, facendo seguire una lavorazione superficiale del terreno (circa 5 cm) con il duplice scopo di incorporare il prodotto e di completare la preparazione del letto di semina. In alternativa, il prodotto può essere incorporato nel terreno mediante irrigazione a pioggia (15 mm).
COMPATIBILITA'
Miscibile con Trifluralin e con i più comuni erbicidi.
ALTRE NOTIZIE
Si sconsiglia di seminare cereali, leguminose a seme minuto e barbabietola da zucchero prima che siano trascorsi sei mesi dal trattamento.
MECCANISMO D'AZIONE
Ha un'azione antigerminello. Non risulta efficace sulle malerbe già nate al momento del trattamento. Inibisce la crescita e lo sviluppo delle radici.
MECCANISMO DI SELETTIVITA'
Selettivo per inattivazione biologica e fisiologica.
PERSISTENZA
Persiste nel terreno per 3-5 mesi.
VIE DI DEGRADAZIONE
Nel terreno viene degradato dalla flora microbica e per via fotochimica.
FOTODECOMPOSIZIONE E VOLATILIZZAZIONE
Poco volatile. Relativamente fotolabile.
INFORMAZIONI MEDICHE
In caso di intossicazione chiamare il medico per i consueti interventi di pronto soccorso.
PROPRIETA' TOSSICOLOGICHE
DL 50 orale acuta su ratto maschio > 5000 mg tecn./Kg
DL 50 orale acuta su ratto femmina 4680 mg/Kg
DL 50 dermale acuta su coniglio > 4640 mg/Kg
Tossicita' per i pesci:
CL 50 (96 h) su Salmo gairdneri 16.6 mg/l
Tossicita'per le api:
DL 50 0.121 mg/ape.
Prodotti contenenti NAPROPAMIDE