CLETODIM

NOME CHIMICO
(±)-2-[(E)-1-[(E)-3-chloroallyloxyimino]propyl]-5-[2-(ethylthio)propyl]-3- hydroxycyclohex-2-enone (IUPAC)
(E,E)-(±)-2-[1-[[(3-chloro-2-propenyl)oxy]imino]propyl]-5-[2-(ethylthio)propyl] -3-hydroxy-2-cyclohexen-1-one (C.A.)
FORMULA BRUTA
C H ClNO S
17 26 3
GRUPPO CHIMICO
Cicloesenoni
CENNI STORICI
Erbicida introdotto da Chevron Chemical Co.
NUMERO CAS
99129-21-2
NOME COMUNE
clethodim (BSI,ANSI,E-ISO)
PESO MOLECOLARE
359.9
STATO FISICO
Liquido
SOLUBILITA'
Solubile nella maggior parte dei solventi organici.
PRESSIONE DI VAPORE
  • 2
< 1 x 10 mPa (20°C)
IMPIEGHI AUTORIZZATI E INTERVALLI DI SICUREZZA (gg.)
  • Decreto 27 agosto 2004 (GU n 292 del 14 dicembre 2004, Suppl Ord n 179):
Pomodoro30
Soia60
Barbabietola da zucchero60
Barbabietola da foraggio60
Note:
Applicazione in post-emergenza delle infestanti.
LIMITI MASSIMI DI RESIDUI (in mg/Kg = ppm)
LMR in vigore dal 1 settembre 2008 come da Regolamento (CE) n 839/2008 della Commissione del 31 luglio 2008:
Uve da tavola1
Uve da vino, fragole, mirtilli giganti americani0,5
Altra frutta0,1
Ortaggi a radice e tubero tropicali, funghi, alghe marine0,1
Pomodori, cavoli a foglia1
Altri ortaggi0,5
Fagioli (da granella), piselli (da granella)2
Altri legumi da granella0,5
Semi di arachide5
Semi di girasole, semi di cotone0,5
Semi di colza1
Semi di soia10
Altri semi oleaginosi, frutti oleaginosi0,1
Cereali0,1
Tè, caffè, infusioni di erbe e cacao0,1
Luppolo0,1
Spezie0,1
Barbabietola da zucchero0,5
Altre piante da zucchero0,1
Note:
Somma di setossidim e cletodim inclusi prodotti di degradazione calcolati come setossidim
(*) Indica il limite inferiore di determinazione analitica
LMR in vigore fino al 31 agosto 2008:
  • Decreto 27 agosto 2004 (GU n 292 del 14 dicembre 2004, Suppl Ord n 179):
Pomodori0,2 (n)
Semi di soia1 (n)
Barbabietole da zucchero0,2 (n)
Barbabietole da foraggio0,2 (n)
Note:
Somma di cletodim, cletodim solfossido e cletodim solfone espressa come cletodim.
(n) Limiti massimi di residui provvisori nazionali in attesa di armonizzazione comunitaria
REVISIONE EUROPEA
Sostanza attiva iscritta in allegato I con le seguenti disposizioni specifiche: "Possono essere autorizzati solo gli usi come erbicida" (Parte A)
Questa sostanza attiva faceva parte del gruppo delle sostanze “revocate volontariamente “ ("voluntarily withdrawn") per le quali era stata poi presentata una nuova domanda di inclusione secondo la procedura accelerata prevista dal regolamento (CE) n. 33/2008. Per queste sostanze era stato fissato inizialmente al 31 dicembre 2010 il termine per la revoca delle autorizzazioni, al 31 agosto 2011 il termine per la commercializzazione e la vendita delle scorte e al 31 dicembre 2011 quello relativo all’utilizzo (Decisione 2008/934/CE del 5 dicembre 2008 e successivo Comunicato GU n. 144 del 24 giugno 2009). Questi tempi sono stati poi ritenuti insufficienti per il completamento dell’esame di tutte le sostanze “voluntarily withdrawn" e per questo le scadenze sono state prorogate di un anno: al 31 dicembre 2011 quella relativa alla revoca delle autorizzazioni e al 31 dicembre 2012 quella relativa allo smaltimento delle scorte (Decisione 2010/455/UE del 13 agosto 2010 e Regolamento 741/2010 del 17 agosto 2010). L'iter si è poi concluso positivamente con l'iscrizione in allegato I stabilita con la Direttiva 2011/21/UE della Commissione del 2 marzo 2011 che ne limitava tuttavia l'uso alla barbabietola da zucchero. Conseguentemente, con Decreto 24 novembre 2011, il prodotto Select è stato ri-registrato con l'eliminazione in etichetta delle colture diverse dalla barbabietola da zucchero e quindi con l'eliminazione di barbabietola da foraggio, pomodoro e soia e con la modifica dell'intervallo di sicurezza su barbabietola da zucchero da 60 a 56 giorni. Il regolamento 87/2012 del 1 febbraio 2012 ha modificato poi le condizioni di approvazione della sostanza attiva cletodim sopprimendo le restrizioni che ne limitavano l'uso alla barbabietola da zucchero. Conseguentemente, con con Decreto 14 marzo 2012, il prodotto Select è stato nuovamente ri-registrato ripristinando in etichetta l'impiego su barbabietola da foraggio, pomodoro e soia e riportando a 60 giorni l'intervallo di sicurezza sulla barbabietola da zucchero.
Riferimenti normativi:
  • Decisione della Commissione del 5 dicembre 2008 concernente la non iscrizione di alcune sostanze attive nell'allegato I della direttiva 91/414/CEE del Consiglio e la revoca delle autorizzazioni di prodotti fitosanitari contenenti dette sostanze (2008/934/CE).
Con questo provvedimento gli Stati membri sono tenuti a ritirare le autorizzazioni relative ai prodotti fitosanitari contenenti questa sostanza attiva entro il 31 dicembre 2010, con possibilità di smaltimento scorte entro il 31 dicembre 2011. Va tuttavia sottolineato che la mancata iscrizione di questa sostanza non si basa sulla presenza di chiare indicazioni di effetti nocivi e non pregiudica la presentazione da parte del notificante di una nuova domanda con procedura accelerata che ne permetta l'iscrizione in allegato I prima della scadenza dei tempi fissati per la revoca delle autorizzazioni.
  • Comunicato del 21 maggio 2009 (GU n. 144 del 24-6-2009) Comunicato relativo alla non inclusione di alcune sostanze attive nell'allegato I della direttiva 91/414/CEE recepita con decreto legislativo 17 marzo 1995, n. 194. (09A06896)
Le sostanze attive riportate in allegato al presente comunicato non sono incluse nell'allegato I della direttiva 91/414/CEE recepita con decreto legislativo 17 marzo 1995, n. 194 in attuazione della decisione della Commissione 2008/934/CE del 5 dicembre 2008.
Pertanto le autorizzazioni all'immissione in commercio dei prodotti fitosanitari che contengono tali sostanze attive, sono revocate a decorrere dal 31 dicembre 2010. La commercializzazione, da parte dei titolari delle autorizzazioni dei prodotti fitosanitari, a base delle sostanze attive riportate in allegato al presente comunicato, nonche' la vendita, da parte dei rivenditori e/o distributori autorizzati, di tali prodotti fitosanitari revocati, sara' consentita fino al 31 agosto 2011. L'utilizzo dei prodotti fitosanitari, a base delle sostanze attive riportate in allegato al presente comunicato, e' consentito fino 31 dicembre 2011.
  • Decisione della Commissione del 13 agosto 2010 che modifica le decisioni 2008/934/CE e 2008/941/CE per quanto riguarda la data fino alla quale le autorizzazioni possono restare in vigore ed il periodo di moratoria, nei casi in cui il notificante ha presentato una domanda secondo la procedura accelerata di cui al regolamento (CE) n. 33/2008 (2010/455/UE)
  • Regolamento (UE) n. 741/2010 della Commissione del 17 agosto 2010 che modifica i regolamenti (CE) n. 1490/2002 e (CE) n. 2229/2004 per quanto riguarda la data fino alla quale le autorizzazioni possono restare in vigore nei casi in cui il notificante ha presentato una domanda secondo la procedura accelerata di cui al regolamento (CE) n. 33/2008
  • Il Comunicato del 29 dicembre 2010 modifica il Comunicato del 21 maggio 2009, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana n. 144 del 24 giugno 2009, per: a) il termine fissato per la revoca delle autorizzazioni, che è prorogato al 31 dicembre 2011; b) il termine fissato per lo smaltimento delle giacenze in commercio, che è prorogato al 31 dicembre 2012, con la commercializzazione, da parte dei titolari delle autorizzazioni e dei quantitativi regolarmente prodotti fino al momento della revoca, e la vendita da parte dei rivenditori e/o distributori autorizzati di detti prodotti fitosanitari revocati, consentita per 8 mesi dalla data di revoca e pertanto fino al 31 agosto 2012, mentre l’utilizzo dei prodotti revocati è invece consentito per 12 mesi a partire dalla data di revoca.
  • Direttiva 2011/21/UE della Commissione del 2 marzo 2011 che modifica la direttiva 91/414/CEE del Consiglio con l'iscrizione della sostanza attiva cletodim e che modifica la decisione 2008/934/CE
  • Decreto 21 aprile 2011 (GU n. 201 del 30-8-2011) Inclusione delle sostanze attive tau-fluvalinato, fenoxycarb, cletodim e bupirimate nell'allegato I del decreto legislativo 17 marzo 1995, n. 194, in attuazione, rispettivamente della direttiva 2011/19/UE, 2011/20/UE, 2011/21/UE e 2011/25/UE della Commissione, che modificano inoltre la decisione 2008/934/CE. (11A11568)
  • Decreto 24 novembre 2011 (GU n. 2 del 3-1-2012, Supplemento ordinario n. 2) Ri-registrazione provvisoria del prodotto fi tosanitario «Select» (reg. n. 8796) a seguito dell’approvazione della sostanza attiva cletodim, ai sensi del regolamento (CE) n. 1107/2009 della Commissione ed inserita nell’allegato I del regolamento (UE) n. 54/2011 della Commissione
  • Regolamento di esecuzione (UE) n. 87/2012 della Commissione del 1 febbraio 2012 che modifica il regolamento di esecuzione (UE) n. 540/2011 per quanto riguarda le condizioni di approvazione della sostanza attiva cletodim
  • Decreto 14 marzo 2012 (GU n. 80 del 4-4-2012) Ri-registrazione provvisoria del prodotto fitosanitario SELECT a seguito dell'approvazione della sostanza attiva cletodim, ai sensi del regolamento (CE) n. 1107/2009 della Commissione ed inserita ell'allegato I del regolamento (UE) n. 540/2011 della Commissione - Modifica delle condizioni di approvazione della sostanza attiva. (12A03773)
CAMPO DI IMPIEGO
Diserbo della barbabietola da zucchero e da foraggio, pomodoro e soia.
SPETTRO D'AZIONE
Specifico per il controllo delle graminacee annuali e perenni: Sorgo volgare o sorghetta (Sorghum halepense) sia da rizoma sia da seme, Giavone (Echinochloa crus-galli), Setaria (Setaria spp.), Avena selvatica (Avena spp.), Sanguinella (Digitaria sanguinalis), Loglio (Lolium spp), Coda di volpe (Alopecurus myosuroides), Giavone americano (Panicum dichotomiflorum), Scagliola o falaride (Phalaris spp.), Fienarola (Poa spp.), ricacci di frumento (Triticum spp.) e orzo (Hordeum spp.).
MODO D'AZIONE
Viene traslocato all'interno della pianta ed accumulato nella regione meristematica ove agisce a livello cellulare inibendo la biosintesi dei lipidi.
FORMULAZIONI
Emulsione concentrata
MODALITA' DI IMPIEGO
Modalità e dosi di impiego riferite a prodotti al 25% (240 g/l) di s.a. sotto forma di emulsione concentrata.
Epoca di impiego: post-emergenza delle infestanti dallo stadio di tre foglie all'inizio dell'accestimento.Contro il Sorghum halepense da rizoma si consiglia un doppio intervento: il primo quando è alto 20-30 cm e il secondo dopo circa 15 giorni.
Dosi di impiego: 0,6 l/ha diluiti in 300-600 l/ha d'acqua.
Avvertenze: non usare il prodotto in previsione di una pioggia immminente. Si consiglia di utilizzare il prodotto con l'aggiunta di un bagnante.
COMPATIBILITA'
Il prodotto non va miscelato con altri erbicidi.
MECCANISMO D'AZIONE
Inibisce la biosintesi dei lipidi.
Somma di setossidim e cletodim inclusi prodotti di degradazione calcolati come setossidim
INFORMAZIONI PER IL MEDICO
Provoca lesioni sostanziali agli occhi, ma temporanee. Pericoloso per ingestione. Se ingerito non somministrare acqua o latte. Non indurre il vomito, se non su diretto consiglio del medico.
Questo prodotto (SELECT) contiene un solvente a base di petrolio, pertanto sussiste il rischio di aspirazione.
Terapia: sintomatica.
Consultare un centro Antiveleni.
PROPRIETA' TOSSICOLOGICHE
DL 50 orale acuta ratto maschio 1630 mg/kg
DL 50 orale acuta ratto femmina 1360 mg/kg
DL 50 dermale acuta coniglio > 5000 mg/kg
CL 50 inalatoria (4 h) > 4.6 mg/l
Tossicità per gli uccelli:
DL 50 Colinus virginianus > 2000 mg/kg
DL 50 Anas platyrhynchos > 2000 mg/kg
CL 50 (8 gg) Coturnix coturnix japonica > 6000 mg/kg dieta
Tossicità per i pesci:
CL 50 (96 h) Salmo gairdneri 56 mg/l
CL 50 (96 h) Lepomis macrochirus > 120 mg/l
Tossicità per le api:
DL 50 > 100 µg/ape
Prodotti contenenti CLETODIM