8-IDROSSICHINOLINA

NOME CHIMICO

8-chinolinolo (IUPAC)

FORMULA BRUTA
C H N O S

18 16 2 6

GRUPPO CHIMICO

Azotorganici eterocilcici

CHINOLINE
NOME COMUNE

8-idrossichinolina

NUMERO CAS

48-24-3
134-31-6 (idrossichinolina solfato)
Numero

CIPAC

677 (8-idrossichinolina)

PESO MOLECOLARE

388.4

STATO FISICO

Solido.

SOLUBILITA'

a 20°C: in acqua 300 g/l.

PUNTO DI FUSIONE

175-178°C

PROPRIETA' TOSSICOLOGICHE

DL 50 orale acuta ratto 1250 mg/Kg
IMPIEGHI AUTORIZZATI E INTERVALLI DI SICUREZZA (GG.)
Si riporta di seguito il riepilogo degli impieghi autorizzati e degli intervalli di sicurezza (min/max) di questa sostanza attiva così come risultano dalle etichette dei prodotti fitosanitari che la contengono da sola o in miscela con altre sostanze attive.
Vite .... --
Si segnala che con Decreto 14 giugno 2013 il prodotto fitosanitario Bilko, reg. n. 15025, attualmente unico prodotto registrato in Italia contenente la s.a. 8-idrossichinolina, è stato sospeso per due anni a partire dalla data del ddecreto in attesa della conclusione dell’ iter comunitario di modifica delle condizioni di approvazione della sostanza attiva.
Si segnala iniltre che questa sostanza attiva era stata inizialmente non iscritta in allegato I con revoca delle autorizzazioni a decorrere dal 23 maggio 2007 e commercializzazione e utilizzo scorte consentite fino al 22 maggio 2008.
Di seguito riportiamo gli impieghi precedentemente autorizzati come da Decreto 27 agosto 2004 (GU n. 292 del 14 dicembre 2004, Suppl Ord n. 179):
Colture:
Floreali, ornamentali ................. --
Altri impieghi:
Disinfezione di talee, barbatelle, marze, portainnesti e innesti di vite.
Disinfezione di bulbi, tuberi, talee di floreali e ornamentali.
Terreno di semenzai e piantonai di colture floreali e ornamentali.
Note:
Applicazione alla coltura e al terreno.
LIMITI MASSIMI DI RESIDUI (in mg/Kg = ppm)
- Regolamento (UE) n. 1004/2013 della Commissione del 15 ottobre 2013:
Frutta .... 0,01*
Pomodori .... 0,1
Altri ortaggi .... 0,01*
Legumi da granella .... 0,01*
Semi e frutti oleaginosi ...... 0,01*
Cereali ...... 0,01*
Tè, caffè, infusioni di eerbe e cacao ..... 0,01*
Luppolo ...... 0,01*
Spezie ...... 0,01*
Piante da zucchero ...... 0,01*
Note:
8-idrossichinolina (somma di 8- idrossichinolina e dei relativi sali, espressi come 8-idrossichinolina)

REVISIONE EUROPEA

Sostanza attiva approvata, a norma del regolamento (CE) n. 1107/2009, con la seguente disposizione specifica (Parte A): \"Possono essere autorizzati soltanto gli usi come fungicida e battericida nel caso d’impiego in serre.\"
Si segnala che questa sostanza attiva era stata inizialmente non iscritta in allegato I con revoca delle autorizzazioni a decorrere dal 23 maggio 2007 e commercializzazione e utilizzo scorte consentite fino al 22 maggio 2008.
Riferimenti normativi:
- Decisione della Commissione del 22 novembre 2006 concernente la non iscrizione del solfammato di ammonio, dell'esaconazolo, del tetratiocarbonato di sodio e di 8-idrossichinolina nell'allegato I della direttiva 91/414/CEE del Consiglio e il ritiro delle autorizzazioni di prodotti fitosanitari contenenti dette sostanze attive. (2006/797/CE)
- Decreto 20 dicembre 2006 (GU n. 1 del 2-1-2007) Non iscrizione delle sostanze attive sulfammato di ammonio, esaconazolo, tetratiocarbonato di sodio e di 8-idrossichinolina nell'allegato I del decreto legislativo 17 marzo 1995, n 194, in attuazione della decisione della Commissione 2006/797/CE del 22 novembre 2006.
- Regolamento di esecuzione (UE) n. 993/2011 della Commissione del 6 ottobre 2011 che approva la sostanza attiva 8-idrossichinolina a norma del regolamento (CE) n. 1107/2009 del Parlamento europeo e del Consiglio relativo all’immissione sul mercato dei prodotti fitosanitari e che modifica l’allegato del regolamento di esecuzione (UE) n. 540/2011 della Commissione

ALTRE DISPOSIZIONI

- Decreto 14 giugno 2013 (GU n. 277 del 26-11-2013) Sospensione dell’autorizzazione d’impiego del prodotto fi tosanitario «Bilko», a base della sostanza attiva 8-idrossichinolina.

(vedi Aspetti legislativi)

CAMPO D'IMPIEGO

Fungicida per la difesa della vite.

SPETTRO D'AZIONE

E' indicato per trattamenti preventivi e curativi per il controllo delle malattie fungine che attaccano le parti legnose della vite, come ad esempio Eutipiosi (Eutypa lata), Cancri rameali (Botryosphaeria obtusa), Mal dell'esca (Stereum hirsutum), Phaeoacremorium aleophilum), Phaeomoniella chlamydospora), Verticilliosi (Verticillium dahliae), Escoriosi (Phomopsis viticola).

FORMULAZIONI

Concentrato solubile

MODALITA' E DOSI DI IMPIEGO

Modalità e dosi di impiego rifeite a prodotti al 25,88% (300 g/l) di s.a. sotto forma di concentrato solubile.
- Vite (trattamenti localizzati alle ferite della potatura)
Applicare il prodotto con pompa a spalla o con un'apparecchiatura senza ugelli montata sul trattore, tenendo il motore al minimo e controllando manualmente il punto di sgocciolamento attraverso il rubinetto o la valvola di erogazione.
Intervenire nel peiodo invernale alla dose di 1,2 litri di prodotto per 100 litri d'acqua.
E' consentita una sola appplicazione per anno.

Meccanismo d'azione

Inibisce l'attività di enzimi a radicale metallico.

INFORMAZIONI MEDICHE

SINTOMI: sostanza irritante per cute e mucose; nell'animale da esperimento grave stimolazione del SNC, dispnea, convulsioni.
TERAPIA: sintomatica.
- da Circolare 3 settembre 1990, n. 20 (Supplemento ordinario G.U. n. 216 del 15 settembre 1990):
Simbolo/indicazione di pericolo: Xn (nocivo)
Frasi di rischio (R) : 20/21/22
Consigli di prudenza (S) : 2-13

Giorni di carenza
Uve da tavola e da vino 0