BROMUCONAZOLO

NOME CHIMICO
1-[(2RS,4RS:2RS,)-4-bromo-2-(2,4-dichlorophenyl) tetrahydrofurfuryl]-
1H-1,2,4-triazole (IUPAC)
1-[[4-bromo-2-(2,4-dichlorophenyl)tetrahydro-2-furanyl]methyl]-1H-1,2,4-triazol e (C.A.)
FORMULA BRUTA
C H BrCl N O
13 12 2 3
GRUPPO CHIMICO
Triazoli
CENNI STORICI
Fungicida introdotto da Rhone-Poulenc Agrochimie.
NOME COMUNE
bromuconazole (BSI, E-ISO)
NUMERO CAS
116255-48-2
PESO MOLECOLARE
377,1
STATO FISICO
Polvere incolore.
Il p.a. è una miscela di 2 diastereoisomeri nella proporzione di 54:46.
SOLUBILITA'
In acqua 50 mg/l.
Moderatamente solubile nei solventi organici.
PUNTO DI FUSIONE
84°C
PRESSIONE DI VAPORE
0,004 mPa a 25°C
DENSITA'
1,72 a 20°C
IMPIEGHI AUTORIZZATI ED INTERVALLI DI SICUREZZA (gg.)
Si riporta di seguito il riepilogo degli impieghi autorizzati e degli intervalli di sicurezza (min/max) di questa sostanza attiva così come risultano dalle etichette dei prodotti fitosanitari che la contengono da sola o in miscela con altre sostanze attive.
Frumento55
Note:
La sostanza atttiva bromuconazolo non era stato inizialmente iscritto in allegato I con revoca delle autorizzazioni a decorrere dal 3 maggio marzo 2009 e commercializzazione e utilizzo delle scorte consentita fino al 3 maggio 2010. Con successivo provvedimento del 21 dicembre 2010 il bromuconazolo è stato iscritto in allegato I e con decreto dirigenziale del 20 marzo 2013 è stato autorizzato un nuovo prodotto a base di questa sostanza attiva.
Di seguito riportiamo gli impieghi precedentemente autorizzati come da Decreto 27 agosto 2004 (GU n 292 del 14 dicembre 2004, Suppl Ord n 179):
Colture:
Melo, vite15
Pesco10
Carciofo7
Frumento, orzo30
Barbabietola da zucchero15
LIMITI MASSIMI DI RESIDUI (in mg/Kg = ppm)
LMR in vigore dal 1 settembre 2008 come da Regolamento (CE) n 149/2008 della Commissione del 29 gennaio 2008:
Pesche, banane0,1
Uve da tavola e da vino0,5
Altra frutta0,05*
Ortaggi0,05*
Legumi da granella0,05*
Semi e frutti oleaginosi0,05*
Cereali0,2
Tè, caffè, infusioni di erbe e cacao0,05*
Luppolo0,05*
Spezie0,05*
Piante da zucchero0,05*
Note:
Somma di diasteroisomeri
(F) = Liposolubile
(*) Indica il limite inferiore di determinazione analitica
LMR in vigore fino al 31 agosto 2008:
  • Decreto 27 agosto 2004 (GU n 292 del 14 dicembre 2004, Suppl Ord n 179):
Mele0,05 (n)
Pesche0,1 (n)
Uve0,5 (n)
Carciofi0,05 (n)
Frumento0,05 (n)
Orzo0,2 (n)
Barbabietole da zucchero (radici)0,05 (n)
Barbabietole da zucchero (foglie)0,2 (n)
Vino0,2 (n)
Note:
Somma degli isomeri cis e trans.
(n) Limiti massimi di residui provvisori nazionali in attesa di armonizzazione comunitaria
REVISIONE EUROPEA
Sostanza attiva iscritta in allegato I con le seguenti disposizioni specifiche: "Si possono autorizzare solo gli impieghi come fungicida" (Parte A
Il bromuconazolo era stato inizialmente non iscritto in allegato I con revoca delle autorizzazioni a decorrere dal 3 maggio 2009 e smaltimento scorte fino al 3 maggio 2010.
Riferimenti normativi:
  • Decisione della Commissione del 3 novembre 2008 concernente la non iscrizione del bromuconazolo nell'allegato I della direttiva 91/414/CEE del Consiglio e la revoca delle autorizzazioni di prodotti fitosanitari contenenti detta sostanza.
  • Comunicato (GU n. 125 del 1-6-2009) Comunicato relativo alla non inclusione della sostanza attiva bromuconazolo nell'allegato I della direttiva 91/414/CEE recepita con decreto legislativo 17 marzo 1995, n. 194. (09A06117)
  • Direttiva 2010/92/UE della Commissione del 21 dicembre 2010 che modifica la direttiva 91/414/CEE del Consiglio con l'iscrizione della sostanza attiva bromuconazolo
  • Decreto 24 febbraio 2011 (Suppl.ord. GU n. 124 del 30-5-2011) Inclusione della sostanza attiva bromuconazolo nell’allegato I del decreto legislativo 17 marzo 1995, n. 194, in attuazione della direttiva 2010/92/UE.
CAMPO DI IMPIEGO
Fungicida per la difesa del fumento.
SPETTRO D'AZIONE
Triazolo ad ampio spettro di azione. E' dotato di elevata attività nei confronti di patogeni appartenenti ai generi Alternaria, Cercospora, Cytospora, Fusarium, Gaeumannomyces, Helmintosporium, Monilinia, Septoria, Venturia e altri.
MODO D'AZIONE
Viene rapidamente assorbito e quindi si diffonde nelle foglie in modo progressivo e uniforme, con sistemia ascendente.
FORMULAZIONI
  • Emulsione concentrata
Sono disponibili in commericio uinicamente formulazioni in miscela con tebuconazolo.
MODALITA' DI IMPIEGO
Modalità e dosi di impiego riferite a prodotti in emulsione concentrata al 15,86 % di bromuconaozlo in miscela con tebuconazolo 10,17%.
  • Frumento tenero e duro
Intervenire alla dose di 1,2 l/ha contro Fusariosi (Fusarium spp.), Ruggini (Puccinia spp.), Septoria (Septoria spp.) posizionando l'applicazione da inizio levata alla fioritura. Contro la fusariosi della spiga (Fusarium spp.) il trattamento andrà effettuato da fine spigatura a fioritura. usare il prodotto una sola volta all'anno.
Sospendere i trattamenti a fine fioritura e almeno 55 giorni prima della raccolta.
MECCANISMO D'AZIONE
Inizizione della sintesi dell'ergosterolo.
Poco mobile nel suolo.
Somma di diasteroisomeri
(F) = Liposolubile
INFORMAZIONI MEDICHE
In caso di intossicazione chiamare il medico per i consueti interventi di pronto soccorso.
PROPRIETA' TOSSICOLOGICHE
DL 50 orale acuta ratto 365 mg/kg ta
DL 50 dermale acuta topo 1151 mg/kg
DL 50 dermale acuta ratto > 2000 mg/kg
CL 50 inalatoria (4h) ratto > 5 mg/l
Irritazione oculare (coniglio): non irritante
Irritazione dermale (coniglio): non irritante
Sensibilizzazione dermale cavia: negativa
CL 50 (4 h) ratto > 5 mg/l
Tossicità per gli uccelli:
DL 50 orale acuta Colinus virginianus > 2150 mg/kg
DL 50 orale acuta Anas platyrhynchos > 2150 mg/kg
CL 50 (8 gg.) Colinus virginianus > 5000 ppm
CL 50 (8 gg.) Anas platyrhynchos > 5000 ppm
Tossicità per i pesci ed altri organismi acquatici:
CL 50 (96 h) Lepomis macrochirus 3.1 mg/l
CL 50 (96 h) Salmo gairdneri 1.7 mg/l
CL 50 (48 h) Daphnia > 5 mg/l
Non risulta tossico per le api per contatto a 500 µg/ape né per ingestione a 100 µg/ape
Prodotti contenenti BROMUCONAZOLO