CLOQUINTOCET-MEXYL

Antidoto agronomico da associare al clodinafop-propargyl
Per maggiori informazioni consultare la scheda del clodinafop-propargyl.
IMPIEGHI AUTORIZZATI E INTERVALLO DI SICUREZZA (in gg.)
Si riporta di seguito il riepilogo degli impieghi autorizzati e degli intervalli di sicurezza (min/max) di questa sostanza attiva così come risultano dalle etichette dei prodotti fitosanitari che la contengono da sola o in miscela con altre sostanze attive.
Frumento, orzo, segale, triticale--
A titolo informativo, si riportano gli impieghi precedentemente autorizzati così come indicati nell’ultimo aggiornamento dell’allegato 5 del Decreto 27 agosto 2004:
- Decreto 23 luglio 2008 (GU n 265 del 12-11-2008, Suppl Ord n 251):
Orzo, frumento--
Note:
Applicazione in post-emergenza delle infestanti.
LIMITI MASSIMI DI RESIDUI (in mg/kg = ppm)
- Decreto 23 luglio 2008 (GU n 265 del 12-11-2008, Suppl Ord n 251):
Orzo, frumento0,05 (n)
Note:
Somma di cloquintocet-mexyl e del suo metabolita acido 5-cloro-8-chinolinossi acetico, espressa come Cloquintocet-mexyl
(n) Limiti massimi di residui provvisori nazionali in attesa di armonizzazione comunitaria
Antidoto agronomico per erbicidi a base di clodinafop-propargyl e pinoxaden.
Giorni di carenza
Frumento0
Orzo0
Segale0
Triticale0