FOSTHIAZATE

NOME CHIMICO
(RS)-S-sec-butyl O-ethyl 2-oxo-1,3-thiazolidin-3-ylphosphonothioate; (RS)-3-[sec-butylthio(ethoxy)phosphinoyl]-1,3-thiazolidin-2-one (IUPAC)
O-ethyl S-(1-methylpropyl) (2-oxo-3-thiazolidinyl)phosphonothioate (C.A.)
FORMULA BRUTA
C H NO PS
9 18 3 2
GRUPPO CHIMICO
Fosforganici
CENNI STORICI
Nematocida scoperto da Ishihara Sangyo Kaisha Lts.
NUMERO CAS
98886-44-3
PESO MOLECOLARE
283.3
STATO FISICO
Liquido.
SOLUBILITA'
In acqua 9.85 g/l (20°C).
In n-esano 15.14 g/l (20°C).
PUNTO DI EBOLLIZIONE
198°C/0.5 mmHg
IMPIEGHI AUTORIZZATI E INTERVALLO DI SICUREZZA (in gg.)
  • Decreto 27 agosto 2004 (GU n 292 del 14 dicembre 2004, Suppl Ord n 179):
Pomodoro--
Patata--
Note:
Solo applicazione con mezzi meccanici
Si segnala la registrazione del prodotto Nemathorin 150 EC (reg. ... del 29.12.2011) destinato ad un uso esclusivo in serra contro i nematodi galligeeni di pomodoro e melanzana con il sistema dell'irrorazione a goccia o con manichette.
LIMITI MASSIMI DI RESIDUI (in mg/kg = ppm)
LMR in vigore dal 1 settembre 2008 come da Regolamento (CE) n 149/2008 della Commissione del 29 gennaio 2008:
Banane0,05
Altra frutta0,02*
Ortaggi0,02*
Legumi da granella0,02*
Semi oleaginosi0,05*
Olive da olio0,02*
Altri frutti oleaginosi0,05*
Cereali0,02*
Tè, caffè, infusioni di erbe e cacao0,05*
Luppolo0,05*
Spezie0,05*
Piante da zucchero0,02*
Note:
(*) Indica il limite inferiore di determinazione analitica
LMR in vigore fino al 31 agosto 2008:
  • Decreto 15 novembre 2005 (GU n. 28 del 3-2-2006):
Banane0,05
Altra frutta0,02 (*)
Ortaggi0,02 (*)
Legumi da granella0,02 (*)
Semi oleaginosi0,05 (*)
Patate0,02 (*)
0,05 (*)
Luppolo0,05 (*)
Cereali0,02 (*)
Note:
Limiti massimi comunitari provvisori
(*) limite inferiore convenzionale di determinazione analitica
REVISIONE EUROPEA
Sostanza attiva iscritta in allegato I con le seguenti disposizioni specifiche: "Possono essere autorizzate solo le utilizzazioni come nematicida."
Riferimenti normativi:
  • Direttiva 2003/84/CE della Commissione del 25 settembre 2003 che modifica la direttiva 91/414/CEE del Consiglio con l'iscrizione delle sostanze attive flurtamone, flufenacet, iodosulfuron, dimethenamid-p, picoxystrobin, fostiazate e siltiofam
  • Decreto 6 febbraio 2004 (GU n. 70 del 24-3-2004) "Inclusione delle sostanze attive flurtamone, flufenacet, iodosulfuron, dimethenamid-p, picoxystrobin, fostiazate e siltiofam nell'allegato I del decreto legislativo 17 marzo 1995, n 194, in attuazione della direttiva 2003/84/CE della Commissione del 25 settembre 2003."
  • Decreto 18 giugno 2004 (GU n. 239 del 11-10-2004) "Attuazione della direttiva 2004/64/CE della Commissione del 26 aprile 2004, che modifica la direttiva della Commissione 2003/84/CE del 25 settembre 2003, recepita con il decreto ministeriale del 6 febbraio 2004."
  • Regolamento (UE) n. 823/2012 della Commissione del 14 settembre 2012 recante deroga al regolamento di esecuzione (UE) n. 540/2011 per quanto riguarda le date di scadenza dell’approvazione delle sostanze attive 2,4-DB, acido benzoico, beta-ciflutrin, carfentrazone etile, Coniothyrium minitans di ceppo CON/M/91-08 (DSM 9660), ciazofamid, ciflutrin, deltametrina, dimethenamid-P, etofumesato, etossisulfuron, fenamidone, flazasulfuron, flufenacet, flurtamone, foramsulfuron, fostiazato, imazamox, iodosulfuron, iprodione, isoxaflutole, linuron, idrazide maleica, mecoprop, mecoprop-P, mesosulfuron, mesotrione, oxadiargil, oxasulfuron, pendimetalin, picoxystrobin, propiconazolo, propineb, propoxycarbazone, propizamide, piraclostrobin, siltiofam, triflossistrobina, warfarin e zoxamide
CAMPO DI IMPIEGO
Nematocida per la difesa di patata, pomodoro e melanzana.
Formulato granulare è destinato ad un uso esclusivo con attrezzature montate o trainate su trattore per la difesa di patata e pomodoro.
Sotto forma di concentrato emulsionabile è destinato ad un uso esclusivo in serra con il sistema dell'irrorazione a goccia o con manichette per la difesa di pomodoro e melanzana.
SPETTRO D'AZIONE
Risulta attivo a basse dosi su differenti specie di nematodi galligeni e a cisti appartenenti al genere Meloidogyne e Globodera.
MODO D'AZIONE
Agisce per contatto e per via sistemica: applicato al terreno, manifesta una rapida azione sui nematodi bloccandone il movimento entro 3 giorni dall'applicazione, successivamente esercita una potente attività nematocida che si completa nel giro di 1-2 settimane.
FORMULAZIONI
  • Granulare
  • Concentrato emulsionabile
MODALITA' DI IMPIEGO
Dosi e modalità di impiego riferite a prodotti al 10% di p.a. sotto forma granulare.
  • Pomodoro, Patata
Dosi: 30 kg/ha. Distribuire su terreno fresco, qualche giorno prima del trapianto distribuendo il prodotto su tutta la superficie, oppure, in presenza di elevata infestazione, in banda. Incorporare il prodotto ad una profondità non superiore a 10 cm. In condizioni di elevata siccità si consiglia di eseguire una irrigazione preventiva per facilitare l'azione del prodotto.
Dosi e modalità di impiego rifrite a prodotti al 15% (150 g/l) di s.a. sotto forma di concentrato emulsionabile.
  • Pomodoro, Melanzana
Il prodotto è destinato ad un uso esclusivo in serra con il sistema dell'irrorazionee a goccia o con manichette.
Dose: 10 l/ha. Applicare il prodotto 3-6 giorni prima del trapianto su terreno preventivamente ben lavorato, affinato ed irrigato. Utilizzare volumi d'acqua (d 55 a 20 hl/ha) sufficienti a consentire un assorbimento diretto del prodotto nel suolo ad una profondità di 10-15 cm. Asssicurarrsi che il prodotto venga assorbito dal suolo in corrispondenza di fori di trapianto. I migliori risulatti nel controllo dei nematodi galligeni si otteengono quando il prodotto raggiunge l'area in cui si sviluppano le radici. Non utilizzare un quantitativo ecceessivo di acqua in quanto l'incorporamento a profondità maggiori comporta una riduzione dell'efficacia del prodotto nel controllo dei parassiti. Non applicare il prodotto durante il ciclo di crescita dei parassiti.
FITOTOSSICITA'
Il prodotto è selettivo per pomodoro e patata e non presenta alcun rischio per le colture in successione.
ALTRE NOTIZIE
Viene rapidamente degradato dai microrganismi del terreno.
MECCANISMO D'AZIONE
Agisce sulla trasmissione degli impulsi nervosi, inibendo l'attività dell'enzima acetilcolinesterasi.
DL 50 orale acuta ratto 73 mg/kg (maschio), 57 mg/kg (femmina)
DL 50 dermale acuta ratto 2396 mg/kg (maschio), 861 mg/kg (femmina)
Irritazione dermale (coniglio): non irritante
Irritazione oculare (coniglio): irritante
CL 50 inalatoria (4 h) ratto 0.832 mg/l (maschio), 0.558 mg/l (femmina)
Tossicità per gli uccelli:
DL 50 Anas platyrhynchos 20 mg/kg
Tossicità per i pesci:
CL 50 (96 h) Salmo gairdneri 114 mg/l
CL 50 (96 h) Lepomis macrochirus 171 mg/l
Tossicità per le api:
DL 50 (48 h) 0.256 µg/ape
Prodotti contenenti FOSTHIAZATE