STREPTOMYCES K61

Streptomyces griseoviridis è un batterio utilizzato per il controllo dei funghi patogeni del terreno (in particolare Fusarium oxysporum). E' un organismo comunemente presente in natura e non manipolato geneticamente.
IMPIEGHI AUTORIZZATI E INTERVALLI DI SICUREZZA (gg.)
  • Decreto 27 agosto 2004 (GU n 292 del 14 dicembre 2004, Suppl Ord n 179):
Pomodoro, peperone, melanzana, cetriolo, melone, zucca, cocomero, basilico--
Ciclamino, gerbera, garofano--
LIMITI MASSIMI DI RESIDUI (in mg/Kg = ppm)
  • Decreto 27 agosto 2004 (GU n 292 del 14 dicembre 2004, Suppl Ord n 179):
Pomodori, peperoni, melanzane, cetrioli, meloni, zucche, cocomeri, basilico-- (1)
Note:
(1) Esente dall'indicazione
AGRICOLTURA BIOLOGICA
Microrganismi: sostanza attive utilizzabili in agricoltura biologica a norma del regolamento (CEE) n. 2092/91 poi abrogato e sostituito dal regolamento (CE) n. 834/2007 del 28 giugno 2007 che ne ha confermato l'uso in agricoltura biologica (vedi allegato II del regolamento (CE) n. 889/2008 poi modificato con regolamento n. 354/2014 dell'8 aprile 2014).
Descrizione, requisiti di composizione, condizioni per l'uso: Prodotti specificati nell'allegato del regolamento di esecuzione (UE) n. 540/2011 della Commissione non provenienti da OGM.
ALTRE DISPOSIZIONI
  • DIRETTIVA 2008/113/CE DELLA COMMISSIONE dell'8 dicembre 2008 recante modifica della direttiva 91/414/CEE del Consiglio per includervi alcuni microorganismi come sostanze attive
  • Decreto 22 aprile 2009 (GU n. 146 del 26-6-2009) Inclusione di alcuni microrganismi nell'allegato I del decreto legislativo 17 marzo 1995, n. 194, in attuazione della direttiva 2008/113/CE dell'8 dicembre 2008 della Commissione. (09A07208)
CAMPO DI IMPIEGO
Biofungicida utilizzabile su pomodoro, peperone, melanzana, cetriolo, melone, zucca, cocomero, basilico, ciclamino, gerbera, garofano.
SPETTRO D'AZIONE
Controllo dei funghi patogeni del terreno, in particolare su cetriolo, melone e ciclamino contro Fusarium sp., su gerbera contro Fusarium oxysporum f.s. gerberae e su garofano contro Fusarium oxysporum f.s. dianthi.
MODO D'AZIONE
In un substrato sufficientemente umido, le colonie di questo batterio si moltiplicano rapidamente, colonizzando le radici della pianta ospite manifestanto una azione fungicida preventiva contro i microrganismi patogeni. Il prodotto stimola inoltre lo sviluppo della pianta ospite in quanto nel processo di colonizzazione della rizosfera si verifica la produzione di enzimi e metaboliti, promotori di crescita che stimolano lo sviluppo delle radici.
FORMULAZIONI
Polvere bagnabile
MODALITA' DI IMPIEGO
Modalità e dosi di impiego riferite a prodotti al 33% di principio attivo (Streptomyces griseoviridis isolato K 61).
  • Semenzali
Irrorare la superficie del substrato di coltura con una sospensione allo 0,01% con una dose di 0,2-1,0 l/m2 (corrispondenti a 2-10 gr. di prodotto per 100 m2 di superficie coltivata). In alternativa il prodotto può essere miscelato con il substrato di crescita prima della semina o dell'impianto come sospensione acquosa alla dose di 2-10 gr./mc di substrato di crescita. La prima applicazione va eseguita allo stadio di prima foglia vera.
  • Piantine da trapianto
L'efficacia del prodotto viene uteriormente aumentata immergendo le radici delle piantine/bulbi radicati prima del trapianto in una sospensione acquosa del prodotto allo 0,01% (1 gr./10 l. d'acqua).
  • Coltivazione su terreno
Applicare il prodotto immediatamente dopo il trapianto con una sospensione allo 0,02% alla dose di 0,25-0,5 litri/m2 (corrispondenti a 5-10 gr. di prodotto per 100 m2 di superficie coltivata). Quando le piante hanno raggiunto una certa dimensione è opportuno utilizzare per la distribuzione un impianto di irrigazione a goccia.
  • Coltivazione su lana di roccia
Bagnare il colletto delle piante e spruzzare la superficie libera di lana di roccia immediatamente dopo il trapianto con una soluzione allo 0,05% con una dose di di 20-40 ml/pianta (corrispondenti a 10-20 mg di prodotto/pianta). Le applicazioni vanno ripetute ad intervalli di 4-5 settimane. Se il prodotto viene distribuito tramite l'irrigazione a goccia la dose consigliata è di 5-10 gr. di prodotto per 100 m2 di superficie di coltura effettivamente trattata.
  • Coltivazione in vaso
Bagnare i vasi immediatamente dopo l'invasatura con una soluzione allo 0,02% alla dose di 25-50 ml di prodotto per vaso (corrispondenti a 0,5-1 gr. di prodotto per 100 vasi). Ripetere il trattamento ad intervalli di 4-5 settimane.
COMPATIBILITA'
Il prodotto deve essere applicato da solo.
FITOTOSSICITA'
Alle normali dosi di impiego il prodotto non è fitotossico.
ALTRE NOTIZIE
Il prodotto contiene spore vitali di Streptomyces sp. K 61. Le confezioni vanno conservate sigillate in frigorifero a temperature inferiori a + 8°C. In queste condizioni il prodotto ha una stabilità di circa un anno dalla data di confezionamento.
MECCANISMO D'AZIONE
Questo batterio esplica la sua azione fungicida secondo diverse modalità: competizione per le sostanze nutritive, lisi della parete cellulare del patogeno causata da enzimi extracellulari e produzione diretta di metaboliti ad azione fungicida.
INFORMAZIONI PER IL MEDICO
In caso di intossicazione chiamare il medico per i consueti interventi di pronto soccorso.
Non pericoloso per gli animali.
Prodotti contenenti STREPTOMYCES K61