MEPANIPYRIM

NOME CHIMICO
N-(4-methyl-6-prop-1-ynylpyrimidin-2-yl)aniline (IUPAC)
4-methyl-N-phenyl-6-(1-propynyl)-2-pyrimidinamine (C.A.)
FORMULA BRUTA
C H N
14 13 3
GRUPPO CHIMICO
Anilino-pirimidine
CENNI STORICI
Fungicida introdotto da Kumiai e Ihara Chemical Industry Ltd. In Italia da Sipcam nel 2001.
NUMERO CAS
110235-47-7
NOME COMUNE
mepanipyrim (BSI, E-ISO)
PESO MOLECOLARE
223.3
STATO FISICO
Polvere cristallina, bianco-giallastra.
SOLUBILITA'
In acqua 3.10 mg/l (20°C).
In acetone 139 g/l, in metanolo 15.4 g/l (20°C).
PUNTO DI FUSIONE
132.8°c
PRESSIONE DI VAPORE
  • 2
2.32 X 10 MpA (20°c)
STABILITA'
Stabile in acqua (DT50 superiore ad un anno con valori di pH compresi tra 4 e 9) e al calore (a 55°C per oltre 14 giorni non ha mostrato alcun cambiamento).
IMPIEGHI AUTORIZZATI E INTERVALLI DI SICUREZZA (gg.)
  • Decreto 27 agosto 2004 (GU n 292 del 14 dicembre 2004, Suppl Ord n 179):
Fragola (1)3
Vite21
Pomodoro (1)3
Note:
(1) Solo impiego in serra e colture protette
Successivamente alla pubblicazione del Decreto 27 agosto 2004 è stato autorizzato l'impiego anche in pieno campo su fragola e pomodoro per il prodotto Frupica (reg. n. 10627)
LIMITI MASSIMI DI RESIDUI (in mg/Kg = ppm)
  • Regolamento (UE) n. 777/2013 della Commissione del 12 agosto 2013:
Uve da tavola e da vino2
Fragole1,5
Frutta a guscio0,02*
Altra frutta0,01*
Pomodori, melanzane0,8
Zucchine0,6
Erbe fresche0,02*
Altri ortaggi0,01*
Legumi da granella0,01*
Semi e frutti oleaginosi0,02*
Cereali0,01*
Tè, caffè, infusioni di erbe e cacao0,05*
Luppolo0,05*
Spezie0,05*
Piante da zucchero0,01*
Note:
(*) Indica il limite inferiore di determinazione analitica
LMR in vigore fino al 31 agosto 2008:
  • Decreto 19 aprile 2006 (GU n. 162 del 14-7-2006):
Uve da tavola e da vino3
Fragole2
Altra frutta0,01 (*)
Pomodori1
Altri ortaggi0,01 (*)
Legumi da granella0,01 (*)
Semi oleaginosi0,02 (*)
Patate0,01 (*)
0,02 (*)
Luppolo0,02 (*)
Cereali0,01 (*)
Vino1 (n)
Note:
Valori in vigore dal 21.4.2007
Somma di Mepanipyrim e del suo metabolita (2-anilino-4-(2-hydroxypropyl)-6-methylpyrimidine) espresso come Mepanipyrim
(n) Limiti massimi di residui provvisori nazionali in attesa di armonizzazione comunitaria
(*) limite inferiore convenzionale di determinazione analitica
ALTRE DISPOSIZIONI
  • Decreto 3 giugno 2004 (GU n. 228 del 28-9-2004)
"Inclusione della sostanza attiva mepanipyrim nell'allegato I del decreto legislativo 17 marzo 1995, n. 194, in attuazione della direttiva 2004/62/CE della Commissione del 26 aprile 2004."
  • Regolamento di esecuzione (UE) n. 1197/2012 della Commissione del 13 dicembre 2012 che modifica il regolamento di esecuzione (UE) n. 540/2011 per quanto riguarda l’estensione dei periodi di approvazione delle sostanze attive acetamiprid, alpha-cypermethrin, Ampelomyces quisqualis ceppo: AQ 10, benalaxyl, bifenazato, bromoxynil, chlorpropham, desmedipham, etoxazole, Gliocladium catenulatum ceppo: J1446, imazosulfuron, laminarin, mepanipyrim, metossifenozide, milbemectin, phenmedipham, Pseudomonas chlororaphis ceppo: MA 342, quinoxifen, S-metolachlor, tepraloxydim, thiacloprid, tiram e ziram
CAMPO DI IMPIEGO
Fungicida selettivo per la difesa di vite, fragola e pomodoro.
SPETTRO D'AZIONE
Muffa grigia (Botrytis cinerea).
MODO D'AZIONE
Fungicida ad attività preventiva particolarmente efficace sulla crescita miceliare, intervenendo sull'allungamento dell'ifa e sulla fermentazione dell'appressorio.
La sua azione si esplica secondo le seguenti modalità:
  • attività di contatto
  • attività translaminare
  • attività sistemica in senso acropeto
FORMULAZIONI
Polvere bagnabile (sacchetti idrosolubili)
MODALITA' DI IMPIEGO
Dosi e modalità di impiego riferite a prodotti al 50% di p.a. sotto forma di polvere bagnabile.
  • Vite: 1 kg/ha. Effettuare un solo trattamento per anno in post-fioritura, alla chiusura del grappolo o all'invaiatura, oppure 3 settimane prima della raccolta.
  • Fragola: 0,8 kg/ha. Applicare al massimo 2 volte a partire dalla fioritura con un intervallo di 7-10 giorni.
  • Pomodoro: 0,8 kg/ha. Applicare al massimo 2 volte a partire dalla fioritura con un intervallo quindicinale.
Conformemente alla strategia anti-resistenza per il controllo della Botrytis cinerea che include l'impiego di Anilino Pirimidine, è consigliabile effettuare una sola applicazione per stagione, in rotazione con fungicidi a diverso meccanismo d'azione.
FITOTOSSICITA'
Il prodotto è risultato perfettamente selettivo sulle colture trattate sia in serra sia in pieno campo.
ALTRE NOTIZIE
Il prodotto ha dimostrato un'ottima efficacia anche sui ceppi di Botrytis cinerea resistenti ai Benzimidazolici ed ai Dicarbossimidici.
Selettivo per gli insetti utili e in particolare per gli acari predatori.
Mepanipyrim inizialmente inibisce la secrezione degli enzimi idrolitici da parte del patogeno. Altera il trasporto attraverso la membrana cellulare del fungo, riducendo l'entrata di glucosio e altre sostanze indispensabili alla crescita del patogeno. Di conseguenza viene inibita la crescita del tubo germinativo e la formazione degli appressori.
INFORMAZIONI PER IL MEDICO
In caso di intossicazione chiamare il medico per i consueti interventi di pronto soccorso.
DL 50 orale acuta ratto > 5000 mg/kg
DL 50 orale acuta topo > 5000 mg/kg
DL 50 dermale acuta ratto > 2000 mg/kg
Irritazione dermale (coniglio): non irritante
Irritazione oculare (coniglio): non irritante
Sensibilizzazione cutanea (porcellino d'India): non sensibilizzante
Tossicità per gli uccelli:
DL 50 orale acuta Colinus virginianus > 2250 mg/kg
DL 50 orale acuta Anas platyrhynchos > 2250 mg/kg
CL 50 (5 gg.) Colinus virginianus > 5620 mg/kg dieta
CL 50 (5 gg.) Anas platyrhynchos > 5620 mg/kg dieta
Tossicità per i pesci:
CL 50 (96 h) Salmo gairdneri 3.1 mg/l
CL 50 (96 h) Lepomis macrochirus 3.8 mg/l
Tossicità per le api:
CL 50 orale > 1000 mg/l dieta, per contatto > 100 µg/ape
Non influenza i processi di mineralizzazione del Carbonio organico da parte della microflora.
Prodotti contenenti MEPANIPYRIM