ZOXAMIDE

IMPIEGHI AUTORIZZATI E INTERVALLI DI SICUREZZA (gg.)
Si riporta di seguito il riepilogo degli impieghi autorizzati e degli intervalli di sicurezza (min/max) di questa sostanza attiva così come risultano dalle etichette dei prodotti fitosanitari che la contengono da sola o in miscela con altre sostanze attive.
Colture:
Vite28
Patata7
Pomodoro3
Autorizzazioni in deroga (art. 53 Reg. 1107/2009)
  • Con Decreto 26 marzo 2015 il prodotto Electis Trio, a base di cimoxanil + fosetil al + zoxamide, ha ottenuto in via eccezionale l'estensione di impiego sulla coltura del tabacco per il controllo di Peronspora tabacina, per un periodo massimo di 120 giorni dal 1 giugno 2015 al 28 settembre 2015.
A titolo informativo, si riportano gli impieghi precedentemente autorizzati così come indicati nell’ultimo aggiornamento dell’allegato 5 del Decreto 27 agosto 2004:
  • Decreto 13 maggio 2005 (GU n. 184 del 9-8-2005):
Vite28
Pomodoro3
Patata7
LIMITI MASSIMI DI RESIDUI (mg/kg)
  • Regolamento (UE) n. 520/2011 della Commissione del 25 maggio 2011 (per prodotti non definiti nell'allegato I delle direttive 86/362/CEE, 86/363/CEE e 90/642/CEE il riferimento è il Regolamento n 149/2008):
Uve da tavola e da vino5
Altra frutta0,02*
Pomodori0,5
Cucurbitacee con buccia commestibile, cucurbitacee con buccia non commestibile2
Altri ortaggi0,02*
Legumi da granella0,02*
Semi oleaginosi0,05*
Olive da olio0,02*
Altri frutti oleaginosi0,05*
Cereali0,02*
Tè, caffè, infusioni di erbe e cacao0,05*
Luppolo0,05*
Spezie0,05*
Piante da zucchero0,02*
Note:
(*) Indica il limite inferiore di determinazione analitica
LMR in vigore fino al 31 agosto 2008:
  • Decreto 19 aprile 2006 (GU n. 162 del 14-7-2006):
Uve da tavola e da vino5
Altra frutta0,02 (*)
Pomodori0,5
Altri ortaggi0,02 (*)
Legumi da granella0,02 (*)
Semi oleaginosi0,05 (*)
Patate0,02 (*)
0,05 (*)
Luppolo0,05 (*)
Cereali0,02 (*)
Vino0,5 (1)
Note:
Valori in vigore dal 21.4.2007
(1) Somma di zoxamide e del metabolita 3-ammino-3-methyl-2-oxopentyl-3,5-dichloro-p-toluate
REVISIONE EUROPEA
Sostanza attiva iscritta in allegato I con le seguenti disposizioni specifiche: "Possono essere autorizzate solo le utilizzazioni come fungicida."
Riferimenti normativi:
  • Direttiva 2003/119/CE della Commissione del 5 dicembre 2003 che modifica la direttiva 91/414/CEE del Consiglio con l'iscrizione delle sostanze attive mesosulfuron, propoxycarbazone e zoxamide
  • Decreto 9 Aprile 2004 (GU n. 146 del 24-6-2004 ) Inclusione delle sostanze attive mesosulfuron, propoxycarbazone e zoxamide nell'allegato I del decreto legislativo 17 marzo 1995, n. 194, in attuazione della direttiva 2003/119/CE della Commissione del 5 dicembre 2003.
  • Regolamento (UE) n. 823/2012 della Commissione del 14 settembre 2012 recante deroga al regolamento di esecuzione (UE) n. 540/2011 per quanto riguarda le date di scadenza dell’approvazione delle sostanze attive 2,4-DB, acido benzoico, beta-ciflutrin, carfentrazone etile, Coniothyrium minitans di ceppo CON/M/91-08 (DSM 9660), ciazofamid, ciflutrin, deltametrina, dimethenamid-P, etofumesato, etossisulfuron, fenamidone, flazasulfuron, flufenacet, flurtamone, foramsulfuron, fostiazato, imazamox, iodosulfuron, iprodione, isoxaflutole, linuron, idrazide maleica, mecoprop, mecoprop-P, mesosulfuron, mesotrione, oxadiargil, oxasulfuron, pendimetalin, picoxystrobin, propiconazolo, propineb, propoxycarbazone, propizamide, piraclostrobin, siltiofam, triflossistrobina, warfarin e zoxamide
ALTRE DISPOSIZIONI
  • Con Decreto 22 marzo 2005 (GU n. 104 del 6-5-2005) è autorizzata l'immissione in commercio del prodotto fitosanitario «Electis», registrato al n 12564. Sono inoltre approvati, per la sostanza attiva zoxamide, in via provvisoria, fino all'emanazione di apposita direttiva comunitaria, i seguenti limiti massimi di residui, che saranno inseriti nel provvedimento di aggiornamento del decreto ministeriale 27 agosto 2004: uve 5 mg/kg, pomodori 0,5 mg/kg, vino 0,5 mg/kg, patate 0,05 mg/kg.
  • Decreto 11 ottobre 2005 (GU n. 251 del 27-10-2005) Variazione tecnica della autorizzazione del prodotto fitosanitario «Electis», registrata al n. 12564 (variazione dell'intervallo di sicurezza su pomodoro da 7 a 3 giorni).
CAMPO DI IMPIEGO
Fungicida per la difesa di vite, patata e pomodoro.
SPETTRO D'AZIONE
Peronospora della vite e della patata; peronospora e alternaria del pomodoro.
Formulato in miscela con mancozeb è indicato sulla vite contro peronospora ed escoriosi, su patata contro la peronospora e su pomodoro contro peronospora, alternaria e septoria.
Formulato in miscela con rame ossicloruro è autorizzato sulla vite e su pomodoro contro la peronospora.
Formulato in miscela con cimoxanil è autorizzato su vite, pomodoro e patata contro la peronospora.
MODO D'AZIONE
Fungicida ad azione preventiva. La s.a. ha elevata affinità con le cere cuticolari che ricoprono tutti gli organi della pianta (foglie, grappoli e bacche) e assicura, dopo l’asciugatura del deposito, una elevata resistenza al dilavamento.
FOMULAZIONI
Sospensione concentrata (formulato da solo)
Granuli idrodispersibili (formulato in miscela con mancozeb)
Polvere bagnabile (formulato in miscela con rame)
MODALITA' DI IMPIEGO
Modalità e dosi di impiego riferite a prodotti al 21,8% 240 g/l) sotto forma di sospensione concentrata.
  • Vite da tavola e da vino
Contro Peronospora (Plasmopara viticola) impiegare ml. 62,5 - 75 di prodotto ogni 100 litri di acqua (0,625 - 0,75 l/ha), con applicazioni di tipo preventivo ad intervalli di 8-10 giorni, al verificarsi delle condizioni favorevoli allo sviluppo dell’infezione. Il prodotto è particolarmente efficace nella protezione dei grappoli e se ne consiglia l’impiego a partire già dalla fase dei grappolini visibili (prefioritura), utilizzando l’intervallo più breve e la dose maggiore nelle condizioni ambientali più favorevoli allo sviluppo della malattia. Applicare sempre il prodotto alla dose consigliata e in miscela con fungicidi antiperonosporici a diverso meccanismo di azione (ad es. a base di fosetyl-Al, dimetomorf, cimoxanil, metalaxil e metalaxil-m, mandipropamid ecc.), anch’essi alla dose consigliata in etichetta.
Un programma specifico di interventi antiperonosporici con ZOXIUM 240 SC, applicato nelle fasi più critiche per gli attacchi della botrite sul grappolo (Botrytis cinerea) consente, come effetto collaterale, il parziale contenimento anche di questa pericolosa malattia.
  • Patata
Contro Peronospora (Phytophtora infestans) impiegare ml. 62,5 - 75 di prodotto ogni 100 litri di acqua (0,625-0,75 l/ha). Iniziare i trattamenti quando le condizioni sono favorevoli allo sviluppo dell’infezione e continuare a intervalli di 8-10 giorni, utilizzando l’intervallo più breve e la dose maggiore nelle condizioni ambientali più favorevoli allo sviluppo della malattia. Applicare sempre il prodotto alla dose consigliata e in miscela con fungicidi antiperonosporici a diverso meccanismo di azione (ad es. a base di fosetyl-Al, dimetomorf, cimoxanil, metalaxil e metalaxil-m, mandipropamid ecc.), anch’essi alla dose consigliata in etichetta.
  • Pomodoro
Contro Peronospora (Phytophtora infestans), Alternaria spp. impiegare ml. 62,5 - 75 di prodotto ogni 100 litri di acqua (0,625 - 0,75 l/ha). Iniziare i trattamenti, sia in serra che in pieno campo, quando le condizioni sono favorevoli allo sviluppo dell’infezione e continuare ad intervalli di 8-10 giorni, utilizzando l’intervallo più breve e la dose maggiore nelle condizioni ambientali più favorevoli allo sviluppo della malattia. Per evitare l’insorgenza di fenomeni di resistenza applicare sempre il prodotto alla dose consigliata e sempre in miscela con fungicidi antiperonosporici a diverso meccanismo di azione (ad es. a base di fosetyl-Al, dimetomorf, cimoxanil, metalaxil e metalaxil-m, mandipropamid ecc.), anch’essi alla dose consigliata in etichetta.
Note: Per proteggere gli organismi acquatici rispettare una fascia di sicurezza non trattata da corpi idrici superficiali di 5 m per la patata e 20 m per la vite e pomodoro.
Strategie antiresistenza: non applicare questo o altri prodotti contenenti zoxamide più di 5 volte nell’arco della stagione e comunque non più di 3 volte consecutive.
Per evitare l’insorgenza di fenomeni di resistenza applicare sempre il prodotto alla dose consigliata e in miscela con fungicidi antiperonosporici a diverso meccanismo di azione.
COMPATIBILITA'
Il prodotto è generalmente compatibile con i prodotti di comune impiego, Nella preparazione delle miscele estemporanee con formulati a compatibilità non nota, effettuare comunque preventivamente test di compatibilità fisico-chimica.
FITOTOSSICITA'
Il prodotto nelle normali condizioni di impiego risulta selettivo per le colture indicate in etichetta. Nelle miscele estemporanee con altri formulati e in caso di varietà poco diffuse o di recente introduzione si consiglia di effettuare saggi preliminari su piccole superfici prima di estendere l’intervento all’intero appezzamento.
Informazioni per il Medico
Zoxamide: sintomi: cute: eritema, dermatiti, sensibilizzazione. Terapia: sintomatica. Avvertenza: consultare un centro antiveleni.