BETA-CIFLUTRIN

IMPIEGHI AUTORIZZATI E INTERVALLI DI SICUREZZA
Si riporta di seguito il riepilogo degli impieghi autorizzati e degli intervalli di sicurezza (min/max) di questa sostanza attiva così come risultano dalle etichette dei prodotti fitosanitari che la contengono da sola o in miscela con altre sostanze attive.
Colture:Melo, pero, albicocco, pesco, nettarine, susino7
Vite14
Patata-- / 3
Pomodoro--
Cavoli a infiorescenza, cavoli a testa, cetriolo, peperone, melanzana3
Cavoli a foglia, fagioli, piselli (escluso fagioli e piselli da granella), fagiolini7
Aglio, cipolla, scalogno, fagioli e piselli da granella21
Mais-- / 14
Mais dolce14
Frumento21
Barbabietola da zucchero7
Erba medica3
Tabacco30
Pioppo--
Floreali e ornamentali--
Concia:
Sementi di barbabietola da zucchero.
Note:
Su patata e mais disponibile anche in formulazione granulare in miscela con clorpirifos per applicazioni al terreno al momento della semina.
Su pomodoro disponibile solo in formulazione granulare in miscela con clorpirifos per applicazioni al terreno al momento della semina.
LIMITI MASSIMI DI RESIDUI (in mg/Kg = ppm)
- Regolamento (UE) n. 737/2014 della Commissione del 24 giugno 2014 (per prodotti non definiti nell'allegato I delle direttive 86/362/CEE, 86/363/CEE e 90/642/CEE il riferimento è il Regolamento n.
491/2014):Pomacee, ciliegie, prugne0,2
Albicocche, pesche, uve da tavola e da vino0,3
Altra frutta0,02*
Patate0,04
Pomodori, cavoli a infiorescenza, legumi freschi (esclusi fagioli con baccello e piselli con baccello)0,05
Peperoni, cavoli cappucci, cavoli a foglia0,3
Melanzane, cetrioli, cetriolini, zucchine, fagioli con baccello0,1
Cavoli a testa (esclusi i cavoli cappucci), piselli con baccello, carciofi0,2
Lattuga e altre insalate, comprese le brassicacee1
Portulaca0,5
Altri ortaggi0,02*
Legumi da granella0,02*
Semi di colza0,05
Semi di soia0,03
Altri semi oleaginosi, frutti oleaginosi0,02*
Mais0,05*
Altri cereali0,02*
Tè, caffè, infusioni di erbe e cacao0,1*
Luppolo20
Barbaforte o cren0,02* (+)
Altre spezie0,1*
Barbabietola da zucchero0,5
Altre piante da zucchero0,02*
Note:
Ciflutrin incluse altre miscele degli isomeri costituenti (somma degli isomeri)
(F) = Liposolubile
(*) Indica il limite inferiore di determinazione analitica
(+) Il livello massimo di residui applicabile al barbaforte o cren (Armoracia rusticana) nel gruppo delle spezie (codice 0840040) è quello fissato per il barbaforte o cren (Armoracia rusticana) nella categoria degli ortaggi, gruppo degli ortaggi a radice e tubero (codice 0213040), tenendo conto delle variazioni del tenore di residui conseguenti alla trasformazione (essiccatura) a norma dell'articolo 20, paragrafo 1, del regolamento (CE) n. 396/2005.
LMR in vigore fino al 31 agosto 2008:
Riferiti a
CIFLUTRIN:
- Decreto 13 Giugno 2007 (GU n.
200 del 29-8-2007):Pomacee, ciliegie, prugne0,2
Albicocche, pesche (comprese peschenoci e altri ibridi), uve da tavola e davino0,3
Altra frutta0,02 (*)
Pomodori, cavoli a infiorescenza, legumi (freschi)0,05
Peperoni, cavoli a foglia0,3
Cetrioli0,1
Cavoli a testa0,2
Lattughe e simili0,5
Altri ortaggi0,02 (*)
Legumi da granella0,02 (*)
Semi di colza0,05
Altri semi oleaginosi0,02 (*)
Patate0,02 (*)
0,1 (*)
Luppolo20
Mais0,05
Altri cereali0,02 (*)
Barbabietole da zucchero0,5 (n)
Note:
Compresi altri miscugli di costituenti isomeri (somma degli isomeri)
(*) Limite inferiore convenzionale di determinazione analitica
(n) Limiti massimi di residui provvisori nazionali in attesa di armonizzazione comunitaria
REVISIONE EUROPEA
Sostanza attiva iscritta in allegato I con le seguenti disposizioni specifiche: "Possono essere autorizzate solo le utilizzazioni come insetticida."
Riferimenti normativi:
- Direttiva 2003/31/CE della Commissione dell'11 aprile 2003 che modifica la direttiva 91/414/CEE del Consiglio con l'iscrizione delle sostanze attive 2,4-DB, beta-ciflutrin, ciflutrin, iprodione, linuron, idrazide maleica e pendimetalin
- Decreto 20 giugno 2003 (GU n. 219 del 20-9-2003) "Inclusione delle sostanze attive 2,4-DB, beta-ciflutrin, ciflutrin, iprodione, linuron, idrazide maleica e pendimetalin nell'allegato I del decreto legislativo 17 marzo 1995, n. 194, in attuazione della direttiva 2003/31/CE
della Commissione dell'11 aprile 2003"
- Regolamento (UE) n. 823/2012 della Commissione del 14 settembre 2012 recante deroga al regolamento di esecuzione (UE) n. 540/2011 per quanto riguarda le date di scadenza dell’approvazione delle sostanze attive 2,4-DB, acido benzoico, beta-ciflutrin, carfentrazone etile, Coniothyrium minitans di ceppo CON/M/91-08 (DSM 9660), ciazofamid, ciflutrin, deltametrina, dimethenamid-P, etofumesato, etossisulfuron, fenamidone, flazasulfuron, flufenacet, flurtamone, foramsulfuron, fostiazato, imazamox, iodosulfuron, iprodione, isoxaflutole, linuron, idrazide maleica, mecoprop, mecoprop-P, mesosulfuron, mesotrione, oxadiargil, oxasulfuron, pendimetalin, picoxystrobin, propiconazolo, propineb, propoxycarbazone, propizamide, piraclostrobin, siltiofam, triflossistrobina, warfarin e zoxamide
CAMPO DI IMPIEGO
Insetticida per la difesa di melo, pero, pesco, nettarine, albicocco, susino, vite, patata, cavoli a infiorescenza, cavoli a testa, cavoli a foglia, pisello, fagiolo, fagiolino, melanzana, cipolla, scalogno, aglio (solo in pieno campo), cetriolo, peperone (in pieno campo e in serra), pomodoro (solo per applicazioni al terreno al momento della semina), barbabietola da zucchero, mais, mais dolce, frumento, erba medica, tabacco, pioppo, colture floreali e ornamentali (in pieno campo e in serra).
Trova impiego anche neella concia delle sementi di barbabietola da zucchero.
SPETTRO D'AZIONE
Ampio spettro d'azione su insetti ad apparato boccale succhiatore e masticatore.
In particolare ne è indicato l'impiego:
- su fruttiferi contro afidi, capua, cacoecia, carpocapsa e altri tortricidi, cemiostoma, litocollete, antonomo, maggiolino, tentredini, cecidomidi, mosca della frutta, tripidi, cidia, anarsia, cocciniglia (trattamenti estivi contro neanidi), psilla del pero;
- su vite contro cicaline, afidi, sigaraio, nottue, mosca;
- su patata contro tignola, nottue, afidi, dorifora;
- su ortaggi contro nottue, cavolaia, tripidi, tentredini, altica, afidi, aleurodidi, cimici, miridi, piralide, dorifora;
- su barbabietola da zucchero contro afidi, altica, nottue, atomaria, cassida, lisso e cleono;
- su mais e mais dolce contro nottue, afidi, cimici, diabtrotica e piralide;
- su frumento contro nottue, afidi, tripidi e lema;
- su erba medica contro afidi, nottue, apion, fitonomo;
- su tabacco contro nottue, afidi, aleurodidi, pulce;
- su pioppo contro criptorrinco, sapeerda;
- su colture floreali e ornamentali contro afidi, aleurodidi, larbve di lepidotteri, tripidi, cetonie e maggiolino, tortrici del garofano.
MODALITA' DI IMPIEGO
Modalità e dosi di impiego riferite a prodotti al 2,6% (25 g/l) di s.a. sotto fforma di concentrato emulsionabile.
Su tutte le colture, se non diversamente indicato, effettuare massimo 2 trattamenti all’anno con intervallo di 14 giorni tra il primo e il secondo trattamento.
- Melo, pero, pesco, nettarine, albicocco, susino: contro afidi, capua, cacoecia, carpocapsa ed altri tortricidi, cemiostoma, litocollete, antonomo, maggiolino, tentredini, cecidomidi, mosca della frutta e tripidi: ml 50; contro cidia, anarsia e cocciniglia (in trattamenti estivi contro neanidi): ml 50-70; contro psilla del pero: ml 70.
Non superare la dose massima di 0,7 l/Ha.
- Vite: contro cicaline, afidi, sigaraio, nottue, mosca: ml 30-50; tignole (tignola e tignoletta): ml 40-60.
Non superare la dose massima di 0,6 l/Ha.
- Patata: contro tignola nottue, afidi, dorifora: ml 50-100.
Non superare la dose massima di 0,5 l/Ha
- Ortaggi: cavoli a infiorescenza, cavoli a testa, cavoli a foglia, pisello, fagiolo, fagiolino, melanzana, cipolla, scalogno, aglio (solo in pieno campo) cetriolo, peperone (in pieno campo e in serra), contro nottue, cavolaia, tripidi, tentredini, altica: afidi, aleurodidi, cimici, miridi, piralide, dorifora: ml 50-100.
Attenzione: su fagiolo, fagiolino e pisello non superare la dose massima di 0,6 l/Ha; su fagiolo e pisello da granella non superare la dose massima di 0,5 l/Ha.
Su cavoli, cipolla, scalogno, aglio non superare la dose massima di 0,5 l/ha.
Sulle altre orticole non superare la dose massima di 0,7 l/Ha
- Barbabietola da zucchero: contro afidi, altica,nottue, atomaria, cassida,lisso e cleono: ml 50-100.
Non superare la dose massima di 0,7 l/Ha
- Mais e Mais dolce: contro nottue ml 50; afidi, cimici, diabrotica e piralide: ml 50-100.
Non superare la dose massima di 0,8 l/Ha.
- Frumento: contro nottue afidi, tripidi e lema: ml 100
Non superare la dose massima di 0,5 l/Ha.
- Erba medica: contro Afidi, Nottue, Apion, Fitonomo: ml 50.
Non superare la dose massima di 0,5 l/Ha. Effettuare massimo 3 trattamenti all’anno, con intervallo di 14 giorni
- Tabacco: contro nottue, afidi, aleurodidi, pulce: ml 25-50.
Non superare la dose massima di 0,5 l/Ha
- Pioppo: contro criptorrinco, saperda: ml 50-100.
Non superare la dose massima di 0,7 l/Ha. Effettuare massimo 3 trattamenti all’anno, con intervallo di 14 giorni
- Colture floreali e ornamentali (in pieno campo e in serra): contro afidi, aleurodidi, larve di lepidotteri, tripidi, cetonie e maggiolino: ml 50; tortrici del garofano: ml 50-100.
Non superare la dose massima di 0,7 l/Ha. Effettuare massimo 3 trattamenti all’anno, con intervallo di 14 giorni