METRAFENONE

IMPIEGHI AUTORIZZATI ED INTERVALLI DI SICUREEZZA (gg.)
Si riporta di seguito il riepilogo degli impieghi autorizzati e degli intervalli di sicurezza (min/max) di questa sostanza attiva così come risultano dalle etichette dei prodotti fitosanitari che la contengono da sola o in miscela con altre sostanze attive.
Vite28
Cetriolo, zucchino, melone, cocomero, pomodoro, peperone, melanzana3
Floreali e ornamentali (in serra)--
LIMITI MASSIMI DI RESIDUI (mg/kg = ppm)
  • Regolamento (UE) n. 500/2013 della Commissione del 30 maggio 2013:
Uve da tavola e da vino5
Fragole0,6
Altra frutta0,05*
Pomodori, melanzane0,4
Peperoni2
Cucurbitacee con buccia commestibile0,15
Cucurbitaceee con buccia non commestibile0,1
Funghi coltivati0,4
Ortaggi0,05*
Legumi da granella0,05*
Semi e frutti oleaginosi0,05*
Orzo, avena, frumento0,5
Segale0,1
Altri cereali0,05*
Tè, caffè, infusioni di erbe e cacao0,05*
Luppolo0,05*
Spezie0,05*
Piante da zucchero0,05*
Note:
(*) Indica il limite inferiore di determinazione analitica
REVISIONE EUROPEA
Sostanza attiva approvata a norma del regolamento (CE) n. 1107/2009 con le seguenti disposizioni specifiche: "Può essere autorizzato solo l'utilizzo come fungicida." (Parte A)
Riferimenti normativi:
  • Direttiva 2007/6/CE della Commissione del 14 febbraio 2007 che modifica la direttiva 91/414/CEE del Consiglio per l'iscrizione delle sostanze attive metrafenone, Bacillus subtilis, spinosad e tiametoxam.
  • Decreto 29 Maggio 2007 (GU n. 202 del 31-8-2007) Inclusione delle sostanze attive metrafenone, bacillus subtilis, spinosad, tiametoxam nell'allegato I del decreto legislativo 17 marzo 1995, n. 194, in attuazione della direttiva 2007/6/CE della Commissione del 14 febbraio 2007.
  • Regolamento di esecuzione (UE) n. 540/2011 della Commissione del 25 maggio 2011 recante disposizioni di attuazione del regolamento (CE) n. 1107/2009 del Parlamento europeo e del Consiglio per quanto riguarda l'elenco delle sostanze attive approvate
  • Regolamento di esecuzione (UE) n. 487/2014 della Commissione del 12 maggio 2014 che modifica il regolamento (UE) n. 540/2011 per quanto riguarda la proroga del periodo di approvazione delle sostanze attive Bacillus subtilis (Cohn 1872) ceppo QST 713, identico al ceppo AQ 713, clodinafop, metrafenone, pirimicarb, rimsulfuron, spinosad, tiametoxam, tolclofos-metile e triticonazolo
ALTRE DISPOSIZIONI
  • Decreto 30 gennaio 2007 (GU n. 55 del 7-3-2007) Autorizzazione, in via provvisoria, all'immissione in commercio del prodotto fitosanitario «Vivando», registrato al n. 13698.
Con questo provvedimento è stata autorizzata l'immissione in commercio del prodotto Vivando (reg. n. 13698) con impiego su vite (intervallo di sicurezza di 28 giorni). Per la sostanza attiva metrafenone sono inoltre approvati i seguenti limiti massimi di residui, che saranno inseriti nel provvedimento di aggiornamento del decreto ministeriale 27 agosto 2004: uve 0,5 mg/kg, vino 0,2 mg/kg.
  • Decreto 30 gennaio 2013 - Estensione di impiego relativamente alle colture del prodotto fitosanitario denominato VIVANDO reg. n. 13698, anome dell'Impresa BASF Italia Srl.
Con questo provvedimento è stata autorizzata l'estensione di impiego sulle colture ornamentali e da fiore in serra.
CAMPO DI IMPIEGO
Fungicida autorizzato su vite, orticole (cetriolo, zucchino, melone, cocomero, pomodoro, peperone, melanzana) e sulle colture ornamentali e da fiore.
SPETTRO D'AZIONE
Oidio
MODO D'AZIONE
La sostanza attiva metrafenone, appartenente al nuovo gruppo chimico dei benzofenoni, possiede un meccanismo d'azione nuovo, diverso da quello dei fungicidi antioidici già in commercio.
Il prodotto penetra attraverso la cuticola fogliare e si accumula nei tessuti sottostanti la zona di applicazione. Una piccola quantità viene assorbita e traslocata con la linfa in direzione acropeta verso i margini fogliari. È stata dimostrata anche un'attività in fase vapore propria del prodotto che il basso tasso di volatilizzazione contribuisce a mantenere duratura nel tempo. L'insieme di queste caratteristiche di ridistribuzione contribuisce ad una più uniforme protezione fungicida della vegetazione trattata. Il prodotto possiede, inoltre, un'ottima resistenza al dilavamento.
FORMULAZIONI
Sospensione concentrata
MODALITA' DI IMPIEGO
Modalità e dosi di impiego riferite a prodotti al 42,37% di p.a. (500 g/l) sotto forma di sospensione concentrata.
Sulla vite utilizzare il prodotto in maniera preventiva nell’ambito di un programma di trattamenti che preveda la rotazione di sostanze attive caratterizzate da un diverso meccanismo d’azione. Per sfruttare appieno le potenzialità del prodotto, si consiglia l’uso ad inizio dei trattamenti e nella fase di maggiore sensibilità all’oidio. Con alte pressioni della malattia o con rapida crescita della vegetazione si raccomandano le dosi più alte e gli intervalli più brevi.
Dosi:
  • Vite: 20-25 ml/hl (0,2-0,25 l/ha). Intervallo tra i trattamenti: 8-12 giorni. Numero massimo trattamenti: 3.
  • Cetriolo, zucchino, melone, cocomero (pienno campo e serra): 20 ml/hl (0,2 l/ha). Intervallo tra i trattamenti: 7-10 giorni. Numero massimo trattamenti: 2.
  • Pomodoro (pieno campo e serra), peperone (serra), melanzana (serra): 30 ml/hl (0,3 l/ha). Intervallo tra i trattamenti: 7-10 giorni. Numero massimo trattamenti: 2.
  • Floreali e ornamentali (in serra): 25-75 ml/hl (0,25-0,75 l/ha). Intervallo tra i trattamenti: 7-12 giorni. Numero massimo trattamenti: 2.
COMPATIBILITA'
Il prodotto è compatibile con i principali insetticidi, acaricidi e fungicidi.
In caso di miscela con prodotti a base di zolfo, metiram, cimoxanil, fosetil-alluminio e folpet si raccomanda di preparare la miscela in agitazione continua.
Il prodotto è incompatibile in miscela con alcuni prodotti a base di clorpirifos e acido gibberellico.
In caso di miscela con altri prodotti è buona prassi effettuare saggi preliminari su poche piante, prima di estendere i trattamenti a tutto il vigneto.
Prodotti contenenti METRAFENONE
VIVANDOFungicida di Basf italia s.p.a.
Altri prodotti