DIMETENAMID-P

IMPIEGHI AUTORIZZATI E INTERVALLI DI SICUREZZA (gg.)
- Decreto 15 novembre 2005 (GU n.
28 del 3-2-2006):Mais--
LIMITI MASSIMI DI RESIDUI (mg/Kg)
LMR in vigore dal 1 settembre 2008 come da Regolamento (CE) n 149/2008 della Commissione del 29 gennaio 2008:Frutta
0,01*
Ortaggi0,01*
Legumi da granella0,01*
Semi oleaginosi0,02*
Olive da olio0,01*
Altri frutti oleaginosi0,02*
Cereali0,01*
Tè, caffè, infusioni di erbe e cacao0,02*
Luppolo0,02*
Spezie0,02*
Barbabietola da zucchero0,02
Altre piante da zucchero0,01*
Note:
Dimethenamid-p, incluse altre miscele degli isomeri costituenti (somma degli isomeri)
(*) Indica il limite inferiore di determinazione analitica
LMR in vigore fino al 31 agosto 2008:
- Decreto 19 aprile 2006 (GU n.
162 del 14-7-2006):Frutta0,01 (*)
Ortaggi0,01 (*)
Legumi da granella0,01 (*) (n)
Semi oleaginosi0,02 (*)
Patate0,01 (*)
0,02 (*)
Luppolo0,02 (*)
Cereali0,01 (*)
Note:
valori in vigore dal 21.4.2007
Compresi altri miscugli di isomeri costituenti (somma di isomeri)
Limiti massimi comunitari provvisori
(*) Limite inferiore convenzionale di determinazione analitica
(n) Limiti massimi di residui provvisori nazionali in attesa di armonizzazione comunitaria
REVISIONE EUROPEA
Sostanza attiva iscritta in allegato I con le seguenti disposizioni specifiche: "Possono essere autorizzate solo le utilizzazioni come erbicida."
Riferimenti normativi:
- Direttiva 2003/84/CE della Commissione del 25 settembre 2003 che modifica la direttiva 91/414/CEE del Consiglio con l'iscrizione delle sostanze attive flurtamone, flufenacet, iodosulfuron, dimethenamid-p, picoxystrobin, fostiazate e siltiofam
- Decreto 6 febbraio 2004 (GU n. 70 del 24-3-2004) "Inclusione delle sostanze attive flurtamone, flufenacet, iodosulfuron, dimethenamid-p, picoxystrobin, fostiazate e siltiofam nell'allegato I del decreto legislativo 17 marzo 1995, n 194, in attuazione della direttiva 2003/84/CE della Commissione del 25 settembre 2003"
- Decreto 18 giugno 2004 (GU n. 239 del 11-10-2004) "Attuazione della direttiva 2004/64/CE della Commissione del 26 aprile 2004, che modifica la direttiva della Commissione 2003/84/CE del 25 settembre 2003, recepita con il decreto ministeriale del 6 febbraio 2004"
- Regolamento (UE) n. 823/2012 della Commissione del 14 settembre 2012 recante deroga al regolamento di esecuzione (UE) n. 540/2011 per quanto riguarda le date di scadenza dell’approvazione delle sostanze attive 2,4-DB, acido benzoico, beta-ciflutrin, carfentrazone etile, Coniothyrium minitans di ceppo CON/M/91-08 (DSM 9660), ciazofamid, ciflutrin, deltametrina, dimethenamid-P, etofumesato, etossisulfuron, fenamidone, flazasulfuron, flufenacet, flurtamone, foramsulfuron, fostiazato, imazamox, iodosulfuron, iprodione, isoxaflutole, linuron, idrazide maleica, mecoprop, mecoprop-P, mesosulfuron, mesotrione, oxadiargil, oxasulfuron, pendimetalin, picoxystrobin, propiconazolo, propineb, propoxycarbazone, propizamide, piraclostrobin, siltiofam, triflossistrobina, warfarin e zoxamide
ALTRE DISPOSIZIONI
- Decreto 11 ottobre 2005 (GU n. 251 del 27-10-2005) "Autorizzazione definitiva per l'immissione in commercio del prodotto fitosanitario «Spectrum», registrata al n. 12954."
- Con il Decreto 15 novembre 2005 (GU n. 28 del 3-2-2006) è inserita per la prima volta questa sostanza attiva in un provvedimento di aggiornamento del Decreto 27 agosto 2004 con l'indicazione del limite massimo di residuo su mais (0,02 mg/kg) e l'indicazione della medesima coltura tra gli impieghi autorizzati.
CAMPO DI IMPIEGO
Diserbo del mais.
SPETTRO D'AZIONE
Erbicida graminicida di pre e post-emergenza precoce selettivo per mais ad azione complementare su dicotiledoni.
Infestanti controllate:
- Graminacee: Digitaria sanguinalis, Echinochloa crus-galli, Oryza sativa selvatica, Panicum dichotomiflorum, Setaria spp., Sorghum halepense (da seme).
- Dicotiledoni: Amaranthus spp., Chenopodium spp., Matricaria chamomilla, Polygonum persicaria, Portulaca oleracea, Sinapis arvensis, Solanum nigrum, Stellaria media.
FORMULAZIONI
Concentrato emulsionabile
Sono disponibili formulazioni in miscela con terbutilazina o pendimetalin.
MODALITA' DI IMPIEGO
Modalità e dosi di impiego riferite a prodotti al 63,9% (729 g/l) di p.a. sotto forma di concentrato emulsionabile.
Dose: 1-1,3 l/ha.
- Pre-emergenza: intervenire subito o alcuni giorni dopo la semina, utilizzandolo da solo od in miscela ad un prodotto specifico che ne amplii lo spettro d'azione sulle dicotiledoni.
- Post-emergenza precoce: intervenire con presenza di infestanti già nate al momento del trattamento, che non abbiano superato lo stadio di sviluppo di 1-3 foglie.
Impiegare la dose più bassa per applicazioni su terreni limosi, sciolti o ricchi di scheletro e quella più alta per applicazioni su terreni con un elevato contenuto di sostanza organica.
ALTRE NOTIZIE
Nel terreno il prodotto si diffonde uniformemente. Mantiene la sua efficacia anche in terreni non perfettamente preparati e/o in ambienti caratterizzati da scarsa piovosità.