FLORASULAM

IMPIEGHI AUTORIZZATI E INTERVALLI DI SICUREZZA (gg.)
Si riporta di seguito il riepilogo degli impieghi autorizzati e degli intervalli di sicurezza (min/max) di questa sostanza attiva così come risultano dalle etichette dei prodotti fitosanitari che la contengono da sola o in miscela con altre sostanze attive.
Colture:
Agrumi30
Olivo15
Frumento, orzo, triticale, segale, avena, mais--
Graminacee foraggere25
Altri impieghi:
Tappeti erbosi--
A titolo informativo, si riportano gli impieghi precedentemente autorizzati così come indicati nell’ultimo aggiornamento dell’allegato 5 del Decreto 27 agosto 2004:
  • Decreto 27 agosto 2004 (GU n 292 del 14 dicembre 2004, Suppl Ord n 179):
Frumento, orzo, mais70/--
Note:
Applicazione in post-emergenza delle infestanti.
LIMITI MASSIMI DI RESIDUI (in mg/Kg = ppm)
  • Regolamento (UE) n. 1317/2013 della Commissione del 16 dicembre 2013:
Frutta0,01*
Erbe aromatiche0,02*
Altri ortaggi0,01*
Legumi da granella0,01*
Semi e frutti oleaginosi0,01*
Cereali0,01*
Tè, caffè, infusioni di erbe e cacao0,05*
Luppolo0,05*
Spezie0,05*
Piante da zucchero0,01*
Note:
(*) Indica il limite inferiore di determinazione analitica
LMR in vigore fino al 31 agosto 2008:
  • Decreto 27 agosto 2004 (GU n 292 del 14 dicembre 2004, Suppl Ord n 179):
Frutta a guscio0,1 (*)
Altra frutta0,01 (*)
Ortaggi0,01 (*)
Legumi da granella0,01 (*)
Semi oleaginosi0,1 (*)
Patate0,01 (*)
0,1 (*)
Luppolo0,1 (*)
Cereali0,01 (*)
Note:
Limiti massimi comunitari provvisori.
(*) Limite inferiore convenzionale di determinazione analitica
REVISIONE EUROPEA
Sostanza attiva iscritta in allegato I con le seguenti disposizioni specifiche: "Possono essere autorizzate solo le utilizzazioni come erbicida."
Riferimenti normativi:
  • Direttiva 2002/64/CE della Commissione, del 15 luglio 2002, che modifica la direttiva 91/414/CEE del Consiglio con l'iscrizione delle sostanze attive cinidon etile, cialofop butile, famoxadone, florasulam, metalaxil-M e picolinafen
  • Decreto 29 luglio 2003 (GU n 246 del 22-10-2003) "Iscrizione delle sostanze attive cinidon etile, cialofop butile, famoxadone, florasulam, metalaxil-M e picolinafen nell'allegato I del decreto legislativo 17 marzo 1995, n. 194, in attuazione della direttiva 2002/64/CE della Commissione del 15 luglio 2002."
  • Direttiva 2010/77/UE della Commissione del 10 novembre 2010 che modifica la direttiva 91/414/CEE del Consiglio per quanto riguarda le scadenze dell'iscrizione di determinate sostanze attive nell'allegato I
  • Decreto 30 dicembre 2010 (GU n. 52 del 4-3-2011) Modifica della data di scadenza d'iscrizione nell'allegato I del decreto legislativo 17 marzo 1995, n. 194, di determinate sostanze attive, in attuazione della direttiva 2010/77/UE della Commissione. (11A03058)
ALTRE DISPOSIZIONI
  • Decreto 7 novembre 2005 (GU n. 273 del 23-11-2005)
Registrazione definitiva del prodotto fitosanitario «Kicker», registrato al n. 11448.
  • Decreto 7 novembre 2005 (GU n. 274 del 24-11-2005)
Conferma dell'autorizzazione del prodotto fitosanitario «Floranet», registrato al n. 11435.
  • Decreto 7 novembre 2005 (GU n. 274 del 24-11-2005)
Registrazione definitiva del prodotto fitosanitario «Azimut», registrato al n. 11014.
  • Decreto 7 novembre 2005 (GU n. 276 del 26-11-2005)
Registrazione definitiva del prodotto fitosanitario «Zenith», registrato al n. 11120.
  • Decreto 7 novembre 2005 (GU n. 276 del 26-11-2005)
Registrazione definitiva del prodotto fitosanitario «Starane Gold», registrato al n. 11341.
  • Decreto 23 gennaio 2006 (GU n. 28 del 3-2-2006)
Autorizzazione per l'immissione in commercio del prodotto fitosanitario «Complex 101», registrato al n. 12741.
CAMPO DI IMPIEGO
Diserbo di cereali (frumento, orzo, triticale, avena, segale, mais), graminacee foraggere, tappeti erbosi.
Formulato in miscela con penoxulam è autorizzato per il diserbo degli agrumi e dell'olivo.
SPETTRO D'AZIONE
Efficace contro le infestanti dicotiledoni.
Infestanti sensibili: Galium aparine (attaccamani), Papaver rhoeas (Papavero), Matricaria chamomilla (Camomilla comune), Anthemis arvensis (camomilla bastarda), Stellaria media (Centocchi), Capsella bursa-pastoris (Borsapastore comune), Diplotaxis erucoides (ruchetta violacea), Sinapis arvensis (Senape selvatica), Raphanus raphanistrum (Ravanello selvatico), Bifora radians (Coriandolo puzzolente), Vicia sativa (Veccia dolce).
FORMULAZIONI
Sospensione concentrata
Sono disponibili formulazioni in miscela con altre sostanze attive (2,4-D, aminopiralid, bifenox, clodinafop-propargyl + pinoxaden, pyroxulam, clopiralid + fluroxipir, fluroxipir).
MODALITA' DI IMPIEGO
Modalità e dosi di impiego riferite a prodotti al 4,84 % di p.a. (50 g/l) sotto forma di sospensione concentrata.
Dosi: 100-125 ml/ha (300-500 l d'acqua).
Epoca e modalità di applicazione: Trattare in post-emergenza della coltura dall'inizio dell'accestimento fino all'inizio della levata. Si consiglia di intervenire quando le infestanti sono nei primi stadi vegetativi con 4-6 foglie. Per Galium aparine si consiglia di trattare entro l'altezza di 20 cm.
AVVERTENZA: Qualora si renda necessaria la risemina della coltura per avversità climatiche, attacchi parassitari, ecc. è possibile seminare Frumento ed Orzo, Avena, Segale e Mais senza attendere nessun intervallo.
FITOTOSSICITA'
Può essere fitotossico per le colture non riportate in etichetta.
COMPATIBILITA'
Compatibile con i più comuni erbicidi ad azione graminicida e dicotiledonicida utilizzati su grano ed orzo. Prima di effettuare una miscela con nuovi prodotti, si consiglia di effettuare un saggio preliminare su piccola superficie.
INFORMAZIONI PER IL MEDICO
In caso di intossicazione chiamare un medico per i consueti interventi di pronto soccorso.
Consultare un centro antiveleni.