QUASSIA

NOME COMUNE

Quassina, Neoquassina

NOME CHIMICO

1) 2,12-dimethoxypicrasa-2,12-diene-1,11,16-trione
2) 16-hydroxy-2,12-dimetoxypicrasa-2,12-diene-1,11-dione.

NOTIZIE GENERALI

Le proprieta' insetticida del quassio sono note da tempo e risalgono alla fine del 1800. Quassia amara, specie arborea tropicale appartenente alla famiglia delle Simaroubaceae, e' originaria del Brasile e della Guyana ed e' coltivata in Colombia, Panama, e nelle Indie Occidentali. Per estrarre i principi attivi, il legno di quassio, in scaglie o cilindretti, si lascia macerare per 24 ore in acqua, poi si porta a ebollizione per 15-20 minuti. Se il prodotto e' in polvere micronizzata, una semplice macerazione per 1-2 giorni e' sufficiente e si può così eliminare la bollitura. Le quassine sono le sostanze insetticide che si estraggono.

REGISTRAZIONE

Nessun formulato commerciale e' registrato in Italia. La Quassia non e' stata iscritta nel Regolamento di esecuzione n. 540/2011 (Decisione 2008/941/CE), pertanto, non è più utilizzabile come prodotto fitosanitario.

Spettro d'attività: risultano attivi soprattutto contro afidi, tentredini, tripidi, altiche.Settore d'impiego: orticoltura, frutticoltura, piante ornamentali.Tossicità e selettività: le quassine sono sostanze atossiche per l'uomo, gli animali a sangue caldo, le api e gli altri insetti utili. I preparati a base di quassia, quindi, possono essere distribuiti anche durante la fioritura. Possiedono una bassa persistenza ambientale. Non sono fitotossiche.Compatibilità: la Quassia e' miscilabile con i saponi.Utilizzazione in agricoltura biologica: insetticida, repellente.

I quassinoidi agiscono sul sistema nervoso principalmente per inalazione. L'azione insetticida, abbastanza lenta, provoca nelle vittime un progressivo rallentamento delle attivita' sino alla paralisi e, conseguentemente, alla morte. Una delle vie preferenziali di raggiungimento del sito d'azione e' attraverso gli spiracoli del sistema respiratorio. Poiche' i principi attivi non sono volatili, per favorirne l'entrata attraverso gli spiracoli degli insetti, e' necessaria l'aggiunta di tensioattivi (saponi).